Home Giovanili Giovanissimi - UNDER 15 Esordio vincente per i Giovanissimi

Esordio vincente per i Giovanissimi

131
0

SOLANDRA – TELVE 1-2 (1-1)

TELVE

MATTIA CAPRA
GIANMARCO BOSO 8'
MIRKO ROPELATO
MATTIA PURIN
MATTEO PAOLO FURLAN
MATTIA SPAGOLLA
LEONARDO LOSS
DANTE BRESSANINI
NICOLA GIRARDON
GIANLUCA TOMASELLI
SAMUELE MOSER
LUCA VINANTE
ALBERTO BURLON 45'
MICHELE STROPPA
DANIELE NONES

Dopo una buona preparazione e due test amichevoli precampionato con Roncegno e Levico è finalmente giunta l’ora di fare sul serio: parte subito con la trasferta più lontana infatti l’avventura dei giovanissimi gialloverdi di Marco Alvise e Paolo che debuttano per la prima in quel di Mezzana domenica mattina.

Nemmeno il tempo però di capire che la partita è iniziata e il Telve si trova già costretto a rincorrere: su una dormita generale è lesto Iachelini a sfruttare bene lo spazio concesso (per dovere di cronaca in dubbia posizione di fuorigioco) e battere Capra con un palo-palo-gol con un bel rasoterra da fuori area.

Fortunatamente però gli ospiti si destano dal torpore mattutino ed iniziano a macinare gioco. I nostri esterni Leonardo e Samuele sono bravi a sfruttare le corsie laterali aggredendo lo spazio e si trovano spesso a poter servire invitanti palloni in area di rigore avversaria: occasioni però che non riusciamo a concretizzare.

La buona manovra d’attacco e il fraseggio sugli esterni da comunque i suoi frutti, infatti dopo un’azione insistita nella trequarti campo avversaria Gianmarco è lesto ad inserirsi alle spalle del terzino e rapido a far partire un bolide che sbatte sulla parte bassa della traversa e si infila alle spalle dell’incolpevole portiere di casa.

Raggiunto il pareggio l’agitazione scompare e la squadra ospite fa girare il pallone usando bene la testa, aggredendo molto alto e cercando la conclusione più di una volta. Il trio di centrocampo Tomaselli – Furlan – Bressanini è molto ordinato e il fraseggio palla a terra permette agli esterni di trovarsi spesso davanti alla porta: verso il finale di primo tempo prima Moser e poi Girardon hanno sui piedi il possibile gol del vantaggio ma Mich è bravo a respinger gli assalti e a mantenere il risultato sull’ 1-1 fino allo scadere dei primi 35’ di gioco.

Nella ripresa il Telve cambia subito quattro giocatori: molto positiva la prestazione di Ropelato, Loss, Moser e Girardon che lasciano il posto a Vinante, Nones, Burlon e Stroppa.

Al 10’ dagli sviluppi di un calcio d’angolo la palla impatta sul braccio di Tomaselli e il direttore di gara li vicino decreta la massima punizione a favore della Solandra: capitan Andreotti si presenta sul dischetto ma la conclusione è centrale e rasoterra e Capra riesce a respingere in calcio d’angolo salvando così il risultato.

La seconda parte della ripresa vede i gialloverdi che, complice una costante ricerca del fuorigioco da parte della formazione solandra,  si presentano sempre più spesso davanti alla porta di Mich insistendo nelle conclusioni alla ricerca del vantaggio. Prima Stroppa per ben due volte poi Nones e Burlon riescono a partire in linea con la difesa e nell’uno contro uno con il portiere biancorosso vedono le loro conclusioni uscire davvero di un soffio. Dopo l’ennesimo fuorigioco fischiato è però bravo Burlon a sfruttare bene il taglio di Bressanini partendo in posizione regolare e, resistendo al rientro della difesa, riesce finalmente ad insaccare per il vantaggio gialloverde.

A 8 minuti dal termine, quando la fatica si fa sentire, il Telve rischia la beffa: è ancora il n.9 locale a sfruttare lo spazio lasciato libero sulla corsia di sinistra innescando un contropiede che lo porta sino dentro l’area di rigore. Fortunatamente però la sua conclusione esce, seppur di poco, alla sinistra della porta di Capra e il risultato rimane dunque invariato. Il muro eretto da Vinante, Purin, Spagolla e Boso riesce a reggere bene il colpo sino al triplice fischio mettendo così in archivio la prima vittoria stagionale per i giovanissimi che a fine partita corrono ad esultare sotto la tribuna da dove i molti genitori presenti li hanno sempre sostenuti ed incoraggiati per tutti i 70 minuti di gioco. Oggi si sono viste molte cose buone, frutto di impegno e costanza agli allenamenti. La volontà di dare sempre il massimo e di crescere come gruppo è stata oggi il dodicesimo giocatore in campo che ci ha permesso di ottenere questo risultato molto positivo. Ora bisogna a testa bassa continuare in questa direzione tutti insieme! UNO PER TUTTI e TUTTI PER UNO!

(131)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI