Home Giovanili Giovanissimi - UNDER 15 Giovanissimi forza 4!

Giovanissimi forza 4!

168
0

ANAUNE VDN – TELVE 0-4 [Krasniqi (2), Stroppa, Moser]

TELVE

MATTIA CAPRA
GIANMARCO BOSO
MATTIA SPAGOLLA
MATTIA PURIN 65'
DANTE BRESSANINI
GIANLUCA TOMASELLI
LUCA VINANTE
MATTEO PAOLO FURLAN
MICHELE STROPPA 20'
SAMUELE MOSER 50'
DANIELE NONES
LEONARDO LOSS
ALBERTO BURLON
ARTAN KRASNIQI 3', 12'
MATTIA PECORARO p
NICOLA GIRARDON

Cloz, 28/10/2017 – Se la partita casalinga con il Mezzocorona aveva lasciato l’amaro in bocca agli allenatori per la pessima prestazione vista nonostante la vittoria, la trasferta in Val di Non si è rivelata un’autentica sorpresa da alcuni punti di vista. Il Telve affrontava la squadra di casa dell’Anaune ( quarta forza del campionato e secondo miglior attacco), reduce da una lunga trasferta e priva del proprio allenatore Paolo Rigon (in attesa della…..”dolce attesa”) oltre all’indisponibile Mirko. I gialloverdi hanno dimostrato una solidità difensiva importante (confermando la miglior difesa del campionato assieme al Calisio) e per la prima volta un approccio alla gara finalmente convincente che ha indirizzato il match di fatto già nei primi venti minuti.
Pronti via i ragazzi di Alvise e Marco hanno eseguito sin da subito il pressing richiesto sui portatori di palla, mettendo in estrema difficoltà gli avversari. Molto bene Matteo a giostrare in mezzo al campo assieme a Michele, nuovo nel ruolo ma estremamente efficace anche in fase di interdizione. Proprio da una palla recuperata dal pressing sulla trequarti da Gianluca, lo stesso centrocampista è bravo a imbeccare Artan al centro dell’area, il quale con un tiro sporco fa 1  a 0. Tre minuti e il Telve è già in vantaggio. Ne passano altri cinque e gli ospiti raddoppiano. Grande azione corale che porta Michele al limite dell’area a regalare un potenziale assist ad Artan che viene fermato però da un fallo di mano: è proprio il nostro bomber Krasniqi, che dalla successiva punizione concessa fa partire un bolide che si insacca sul “sette” per il 2 a 0. Gli ospiti si fanno vedere anche dalla parti di Mattia Capra che è bravo in almeno due occasioni a sventare potenziali azioni pericolose. Il Telve si fa trovare impreparato in fase difensiva con Spagolla e Purin spesso troppo distanti tra loro ma soprattutto grazie al numero 7 avversario, che giocando tra le linee di centrocampo e attacco è capace di tagliare in due il centrocampo gialloverde in più di una circostanza. A metà primo tempo l’arbitro concede un rigore dubbio a nostro favore per fallo di mano: dal dischetto andrà Michele che con freddezza siglerà il gol del 3 a 0. Il Telve resta in controllo per la rimanente prima frazione di gara prima di subire nuovamente l’attacco noneso con il proprio numero 9, la cui doppia conclusione viene sventata per ben due volte da Capra.
Nella ripresa la partita cambia con l’Anaune molto sbilanciata alla ricerca disordinata del gol. Il Telve è ben piazzato e punge nuovamente in contropiede grazie ad un’aziona da manuale del calcio per la semplicità espressa: Matteo in profondità per il neo entrato Nicola, sponda di quest’ultimo per Matteo che trova la corrente Moser per il gol del 4 a 0 grazie ad un pallonetto forse non proprio voluto ma premiato dalla sorte. Gli ospiti potrebbero addirittura dilagare con un devastante Burlon sulla fascia sinistra ma l’estremo difensore noneso si rivelerà bravo a dire di no in almeno due/tre occasioni. Il match dunque si chiude sul 0 a 4 con il Telve padrone della partita e favorito per una volta dagli episodi favorevoli.
Come detto, si è vista una squadra davvero compatta capace di imporre il proprio gioco palla terra e di recuperare i palloni persi immediatamente sulla trequarti avversaria. Sono stati messi in pratica gli insegnamenti e i consigli ricevuti in allenamento relativi al pressing alto oltre al coraggio di “tentare” la giocata che può voler dire in molti casi, superiorità numerica in fase offensiva. C’è stato un netto miglioramento rispetto alla gara di domenica scorsa, ma ora ci aspetta un’altra trasferta dura nella quale serviranno umiltà e la grande voglia e determinazione mostrati in Val di Non. Come sempre , uno per tutti…..TUTTI PER UNO!!!

(168)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI