Home Società Campioni nella memoria

Campioni nella memoria

88
0

Segnaliamo un’interessante iniziativa della Biblioteca di Telve, organizzata in occasione del “Giorno della memoria”, che ogni anno il 27 gennaio commemora le vittime dell’Olocausto.
Invitiamo tutti, atleti, genitori, dirigenti e tifosi a visitarla.

L’idea di questa mostra viene a Barbara Trevisan, docente di scienze motorie sportive a Scandicci, dalla lettura di un articolo apparso sull’inserto Sportweek della Gazzetta dello Sport del 21 gennaio 2012, intitolato “In memoria delle atlete cancellate”.
Qui si raccontavano le storie di atlete tedesche ebree che alla fine degli anni Trenta avevano messo a segno record nazionali e mondiali e per questo in Germania erano conosciute e ammirate; per anni, però, di questi primati negli annali sportivi tedeschi non c’è stato nessun riferimento, fino alla una mostra intitolata “I record dimenticati” che ha reso giustizia a queste atlete che hanno visto le loro vite e le carriere sportive compromesse dalla follia del nazismo.
Questa prima mostra ha ispirato l’organizzazione di “Campioni nella Memoria”, e la ricerca di storie di atleti, non solo ebrei, deportati nei campi di concentramento.
“Questa mostra è nata dalla convinzione che la trasmissione della memoria spetti a tutti, ma in modo particolare a chi è stato toccato dalla tragedia delle deportazioni, seppure in modo indiretto, e che le storie delle singole persone possano essere la testimonianza più forte e incisiva per le nuove generazioni. Lo scopo è quello di osservare la più grande tragedia del ventesimo secolo, anche dal punto di vista sportivo, rendendo onore e gloria a tutti quegli uomini e donne che nella loro vita hanno incarnato gli ideali sportivi e, con le loro scelte, hanno difeso i principi di libertà, di uguaglianza e di tolleranza”.

(88)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI