Home Prima Squadra Buona la Prima!

Buona la Prima!

236
0

PINE’ – TELVE 1-2 (1-1)

TELVE

EMANUELE TOMIO
NICOLA BERTI
MICHAEL MEZZANOTTE
GIANLUCA SLOMPO
MARCO MENGUZZATO
STEFANO AGOSTINI 71'
ALESSANDRO SBAFFO
FRANCESCO PATERNO
SIMONE AGOSTINI 32'
STEFANO MARCHI 37'
GIOVANNI ZANETTI
EFREM GIROTTO
VITTORIO SALVELLI
FRANCESCO MICHELETTI 88'
78'

Buono, ottimo, l’inizio di campionato della squadra di mister Peruzzi che, seppur ancora in debito di giocatori a causa di infortuni e indisponibilità, espugna il difficilissimo campo di “Centrale” di Bedollo battendo i padroni di casa del Piné.
Quatto “2000”, un “99” e un “98” in campo fin dal primo minuto fanno del Telve una delle squadre più giovani della regione, ma i ragazzini, ottimamente coadiuvati dai compagni più esperti, dimostrano di essere tranquillamente in grado di sostenere la categoria.
Si gioca in una giornata estiva e il primo squillo è dei padroni di casa che al 2′ di gioco riscaldano le mani di Tomio costringendolo a una deviazione in angolo su tiro da lontano. Sarà di fatto l’unica parata del primo tempo per il nostro portiere.
All’8′ di gioco è Sbaffo a farsi notare calciando dalla distanza dopo aver ricevuto da Marchi e costringendo il portiere a deviare in angolo sopra la traversa.
E’ quasi solo Telve in questa fase iniziale e al 17′, dopo una bella sgroppata sulla destra Micheletti serve indietro Marchi il cui tiro al volo è deviato molto bene in angolo dal portiere.
Dopo un bell’anticipo sulla tre quarti difensiva Berti al 21′ si incunea nel centrocampo avversario offrendo la palla a Marchi il cui tiro è parato con difficoltà dal portiere.
Il Piné si rifà vivo so lo al 27′ con una girata di testa alta sopra la traversa su azione di calcio d’angolo.
Sulla ripartenza Sbaffo ben lanciato sulla destra mette in mezzo un tiro cross sul quale però non arriva nessun compagno
Da questo momento per una decina di minuti sono i padroni di casa a tenere maggiormente la palla, senza però creare pericoli all’attenta retroguardia telvata.
E su una veloce azione di contropiede al 37′ il Telve passa in vantaggio con Marchi lesto ad avventarsi sulla palla e a mettere in rete la ribattuta del portiere seguita al bel tiro dalla sinistra di Micheletti.
I giallo-verdi giocano bene in velocità mettendo in grande difficoltà la difesa di casa e prima Sbaffo non finalizza un contropiede molto pericoloso e poi, al 44′, Marchi è anticipato di un soffio di piede dal portiere uscito sulla tre quarti e bravo a sventare.
Si attende il fischio per andare negli spogliatoi ma proprio sull’ultima azione la difesa davanti a Tomio si addormenta: da una punizione a centrocampo la palla, respinta, arriva al limite dell’area sui piedi di un giocatore pinetano che, spalle alla porta, mette in qualche modo in mezzo e sulla sinistra di Tomio l’esterno di casa è lasciato incredibilmente solo con l’opportunità di offrire la palla al compagno, altrettanto solo, piazzato a due metri dalla  linea e per lui è un gioco da ragazzi insaccare il gol del pareggio.
Nei primi minuti della ripresa c’è in campo  più Piné che Telve, ma fra il 7′ e l’8′ Girotto e Micheletti hanno sui due buone palle che non riescono a mettere in rete.
Al 26′ la doccia fredda dell’espulsione di Stefano Agostini, mandato negli spogliatoi dopo un urlo di un difensore che si accascia in mezzo all’area; l’arbitro non ha assolutamente visto niente perché è da tutt’altra parte del campo e girato dalla parte opposta, ma evidentemente l’urlo gli basta…
Dopo una grossa occasione fallita dal Piné al 28′, gli ospiti, pur in inferiorità numerica, non si chiudono in difesa e anzi si fanno pericolosi con Marchi al 30′.
Mister Peruzzi inserisce forze fresche per li ultimi minuti e al 43′ su una punizione dalla destra Salvelli, in campo da 180 secondi, svetta alla sua maniera incrociando di testa verso l’angolo lontano dove per Micheletti è un gioco da ragazzi ribadire in rete.
2-1 e dopo cinque lunghi minuti di recupero arriva il fischio finale.
Quello visto all’esordio è stato un bel Telve che già domenica sarà chiamato a una durissima verifica andando a fare visita al Fiemme, vincitore oggi sul Calceranica.

(236)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI