Home Giovanili Giovanissimi B Niente da fare a Comano

Niente da fare a Comano

30
0

COMANO FIAVE’ – TELVE 4-1 (2-0)

TELVE

MICHELE TOMIO
NICOLA PASTORE
MATTIA PECORARO
DAVID PECORARO
MANUEL MOSER
DAVIDE STROPPA
THOMAS FEDELE
MANUEL MEZZANOTTE
STEFANO CAPRARO
SIMONE FURLAN
FABIO MURARO
MICHELE STROPPA 41'

Quarta sconfitta consecutiva per la formazione gialloverde del Telve che, nella trasferta di Ponte Arche, deve inchinarsi alla formazione del Comano Terme Fiavè per 4 a 1, questo quanto scritto a referto al termine della contesa. Un finale di gara che, letto così, potrebbe essere interpretato come una partita a senso unico e senza storie, con l’undici giudicariese a fare la partita e la compagine valsuganotta in qualità il parispartner, ma così non è stato.
I ragazzi gialloverdi, giunti sul sintetico di Ponte Arche con sole dodici unità, causa le assenze di Federico Sordo, a letto con la febbre e Andrea Pecoraro fermo ai box per un infortunio alla gamba e con il solo Michele Stroppa a rinforzare la formazione telvata, hanno tenuto testa al team di casa dimostrando, per buoni sessanta minuti, un ottima tenuta atletica e buone giocate creando diverse occasioni da reti per poi, come era logico aspettarsi, calare negli ultimi dieci minuti per mancanza di ricambi.
La gara inizia subito con i ragazzi di Paolo Cappello pericolosi: l’azione partiva dalla retrovie con Nicola Pastore che recuperava palla e la serviva, sulla corsia di destra Davide Stroppa, traversone in area per Michele Stroppa che al volo lambiva il palo alla sinistra di Boni.
Al 16’ padroni di casa al tiro su calcio piazzato, concesso per un fallo di Nicola Pastore su Belhamra; l’esecuzione di Armani usciva alla destra di Gianmarco Tomio.
Al 19’ i giudicariesi sbloccavano il risultato: lancio da metà campo di Armani, i due centrali gialloverdi ciccavano la palla che arrivava sui piedi di Belhamra che faceva secco Gianmarco Tomio in uscita.
Palla al centro e gli ospiti raddoppiavano: questa volta il lancio era di Belhamra per Belcaid, Nicola Pastore si perdeva l’avversario che, appena dentro l’area di rigore, spostato sul vertice di sinistra, faceva partire un diagonale che si infilava alle spalle di Gianmarco Tomio.
Ad inizio ripresa i ragazzi gialloverdi accorciavano le distanze: correva il 6’, quando Nicola Pastore vinceva un contrasto nelle propria metà campo e, dopo aver superato un avversario serviva, sulla corsia di destra Davide Stroppa che, giunto al limite dell’area con un dribbling si liberava del proprio diretto controllore e metteva in area un pallone sul quale si avventava come un falco Michele Stroppa che anticipava i due centrali giudicariesi ed infilava Boni.
La compagine telvata ci credeva, ma le conclusioni di Davide Stroppa e Michele Stroppa andavano a sbattere sui difensori di casa.
Poi, come era logico attendersi, i ragazzi gialloverdi calavano alla distanza e ne approfittavano i padroni di casa per calare il tris: era il 25’ quando un maldestro rinvio in mezzo all’area di rigore di Mattia Pecoraro arrivava sul piede di Fall, sponda per l’accorrente Belhamra che dal dischetto del rigore faceva secco Gianmarco Tomio.
Al tramonto del secondo minuto di recupero era Serafini a chiudere le ostilità, finalizzando un traverso dalla destra di Lamber che infilava la porta difesa da Gianmarco Tomio

(30)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI