Home Giovanili Giovanissimi B I Giovanissimi B concedono il bis

I Giovanissimi B concedono il bis

28
0

TELVE B- ALTA VALSUGANA B 6-2 (2-2)

TELVE

GIANMARCO TOMIO
FEDERICO SORDO
ANDREA PECORARO
MATTIA PECORARO
GIANMARCO BOSO
MANUEL MOSER
THOMAS FEDELE
MANUEL MEZZANOTTE
ALBERTO BURLON 1', 20'
NICOLA PASTORE
MATTEO PAOLO FURLAN
STEFANO CAPRARO
MICHELE STROPPA 47', 74'
YASSINE BEN YECHRACK
FABIO MURARO
SIMONE FURLAN
LEONARDO LOSS 54', 57'

Seconda vittoria consecutiva per la formazione del Telve B che, nella seconda partita consecutiva tra le mura amiche che la vedeva opposta all’Alta Valsugana B, valevole per la prima giornata di ritorno, ha superato la compagine ospite che, all’andata, aveva rifilato un secco 9 a 2 alla formazione allenata da Paolo Cappello.
La gara è stata quasi a senso unico, con la compagine ospite che ha impensierito l’undici di casa solo nella prima frazione di gioco, lasciando quasi inoperoso Giamarco Tomio, l’estremo difensore di casa, per tutta la ripresa.

Pronti e via ed il Telve sbloccava il risultato: l’azione partiva dalle retrovie con Manuel Moser che serviva sulla corsia di destra Alberto Burlon, abile a liberarsi del proprio marcatore e, giunto al limite dell’area di rigore, faceva partire un tiro che si infilava alle spalle di Casagrande.
Gli ospiti, alla prima occasione, pervenivano al pareggio su azione da calcio d’angolo, battuto da Vivian per l’incornata vincente di Laratta, lasciato inspiegabilmente libero dalla difesa telvata.
I padroni di casa, incassata la rete del pareggio, si riversavano nella metà campo ospite: al 10’ era Michele Stroppa ad imbeccare Alberto Burlon che, giunto a tu per tu con l’estremo difensore ospite, si vedeva respingere la conclusione a botta sicura da Casagrande e, una manciata di minuti dopo, era Matteo Furlan ad impegnare il numero uno ospite con un tiro dal limite.
Al 20’ la formazione gialloverde si riportava in vantaggio su punizione dai 18 metri calciata da Alberto Burlon e, concessa dall’arbitro, per un fallo di Pintarelli su Michele Stroppa.
I padroni di casa spingevano sull’acceleratore, prima con Michele Stroppa, ben servito da un lancio millimetrico di Gianmarco Boso e poi con Alberto Burlon imbeccato da Fabio Muraro, ma in entrambi le occasioni il numero uno ospite rispondeva presente.
Prima del the, gli ospiti pareggiavano: l’azione partiva da un lancio di Laratta, svirgolato da Gianmarco Boso che serviva involontariamente, in campo aperto, Iapichino che, giunto al limite dell’area di rigore gialloverde, faceva partire un diagonale che si stampava sul palo alla sinistra di Gianmarco Tomio, sulla respinta del montate si avventava come un fulmine Lucchesi che pareggiava i conti.
Nella ripresa la partita era a senso unico, con la formazione gialloverde a schiacciare nella propria metà campo la formazione dell’Alta Valsugana B.
Al 13’ l’undici di casa si porta in vantaggio: l’azione partiva dalle retrovie con Gianmarco Boso che innescata con un millimetrico lancio Michele Stroppa che, superato in velocità il proprio controllore, infilava l’incolpevole Costantini.
Al 16’ era Fabio Muraro a mettere in movimento Michele Stroppa, la conclusione del nove di casa veniva respinta dall’estremo difensore ospite ed il tap-in di Michele Stroppa non centrava la porta.
Al 19’ la compagine di casa calava il poker: altro lancio millimetrico di Fabio Muraro ad innescare sulla corsia si sinistra Leonardo Loss che, superato in velocità il proprio controllore e, da posizione defilata, infilava sul secondo palo l’estremo difensore ospite.
Centoottanta secondi dopo, l’undici di casa calava la manita: era ancora Fabio Muraro, ottima la prestazione del numero dieci di casa, che innescava con un lancio al bacio Leonardo Loss che, scattato sul filo del fuorigioco, infilava Costantini in uscita.
La compagine telvata chiudeva i conti al 29’ quando Gianmarco Boso, servito da Manuel Moser, imbeccava Michele Stroppa che, giunto in area di rigore, faceva partire un diagonale che si infilava alle spalle di Costantini.

(28)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI