Home Prima Squadra Quando si dice “zona Cesarini”

Quando si dice “zona Cesarini”

246
0


TELVE – AZZURRA SB 1-0 (0-0)

TELVE

EMANUELE TOMIO
GIACOMO FEDELE
MICHAEL MEZZANOTTE
PETER AGOSTINI
GIANLUCA SLOMPO
MARCO MENGUZZATO
STEFANO AGOSTINI
VITTORIO SALVELLI
ALESSANDRO SBAFFO
EFREM GIROTTO
LORENZO TERRAGNOLO
DAVIDE MARCHI
SIMONE AGOSTINI 93'
STEFANO MARCHI

Con questo stacco imperioso di Simone Agostini al 93′ su punizione dalla sinistra di Peter Agostini il Telve supera l’Azzurra e, approfittando del pareggio del Calisio sul campo del Calceranica allunga a +3 sui collinari.
Prima del fischio di inizio un minuto di raccoglimento per ricordare Alessandro Guerzoni, papà del capitano della squadra Juniores Christian, scomparso improvvisamente questa mattina.
Mister Peruzzi rimescola ancora una volta le carte mettendo in campo dal primo minuto Fedele in difesa e Salvelli a centrocampo.
I primi 45′ sono da dimenticare, con un Telve incapace di imbastire un’azione degna di nota, poco grintoso, troppo lezioso in talune circostanze e, soprattutto con troppi errori in quasi tutti i reparti.
L’Azzurra da parte sua gioca un’onesta prima parte di partita, senza creare grossi pericoli ma senza nemmeno rischiare mai. In realtà un pericolo gli ospiti lo creano, quando al 37′ su punizione dalla destra di Rigotti si crea un batti e ribatti in area con la palla alla fine calciata alta da un attaccante.
Si deve attendere il 42′ per trovare un’azione pericolosa dei padroni di casa con Stefano Marchi che controlla bene in area una punizione calciata dalla tre quarti, serve indietro per l’accorrente Peter Agostini il cui tiro è deviato in angolo.
Negli spogliatoi evidentemente mister Peruzzi striglia i ragazzi perché la ripresa è di tutt’altro tenore e lo si vede già dal 2′ con un tiro di Simone Agostini deviato in angolo; sul corner conseguente, la battuta di Girotto viene girata di testa da Davide Marchi, in manieaò un po’ fiacca e imprecisa.
Al 5′ un altro colpo di testa di Davide Marchi su corner sembra indirizzato con successo nell’angolo lontano ma arriva l’involontaria deviazione di Simone Agostini che vanifica il tiro.
Pontalti, il più pericoloso fra li ospiti, si gira bene al 16′ e calcia appena sopra la traversa di Tomio.
Il Telve preme ora con più decisione e convinzione e crea alcune interessanti palle gol.
Al 23′ si rivede in campo anche Lorenzo Terragnolo, all’esordio stagionale dopo il brutto infortunio dello scorso anno.
L’estremo difensore ospite, Cretì, è decisivo al 26′ nel mettere in angolo un bel tiro di Simone Agostini. I padroni di casa continuano a premere ma al 39′ rischiano su un contropiede dell’Azzurra, sventato da Tomio uscito di piede fuori dalla propria area.
L’ultima opportunità per il Telve sembra essere quella del 43′ con Mezzanotte ben servito con un lancio lungo sulla destra, ma l’azione non porta al gol.
Quattro sono i minuti di recupero concessi dall’arbitro Moser e nell’ultimo di questi arriva il sospirato gol raccontato ad inizio cronaca.

Sulla pagina Facebook dell’US Telve il video del gol

La squadra e il numeroso pubblico accorso al “Diego Pecoraro” esultano per una vittoria che sembrava ormai non dover più arrivare.
Esultanza doppia per il risultato arrivato da Calceranica e ora, con tre punti di vantaggio a tre giornate, si va nella tana del lupo. Domenica prossima infatti il campionato probabilmente si decide o si riapre: a Martignano andrà in scena lo scontro al vertice…

(246)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI