Home Prima Squadra Francesco Micheletti dice “stop” e saluta il suo Telve

Francesco Micheletti dice “stop” e saluta il suo Telve

585
0

Dopo quindici stagioni, 356 presenze e 152 reti in maglia gialloverde, a 32 anni…quasi 33, Francesco Micheletti appende le scarpe al chiodo.
Chiude in bellezza – con la storica promozione – una carriera invidiabile che lo ha portato a diventare il giocatore del Telve nettamente con il maggior numero di presenze e di reti, scalzando lo zio Enrico Ferrai.
Una stagione, quella appena conclusa che a causa di alcuni malanni fisici non lo ha visto protagonista come avrebbe voluto, ma che lo ha portato comunque a scendere in campo 19 volte mettendo a segno due reti fondamentali: il gol della vittoria nell’esordio a Piné e quello del pareggio nel derby di andata a Grigno.

Questo il suo saluto alla squadra e al “popolo” del “Diego Pecoraro”:
“Volevo salutare tutti i compagni, tesserati, dirigenti, allenatori e tifosi dell’USD Telve.
Dopo questo fantastico campionato che ci ha visti alzare tutti insieme la coppa della Prima categoria lo scorso 20 maggio, è arrivato il momento di salutare.
Ringrazio tutte le persone che sono state al mio fianco, da quando ho messo nei piedi le prime scarpette agli inizi degli anni Novanta a quando ho esordito in prima squadra nel 2003: molti dei ragazzi con cui ho giocato nelle ultime stagioni avevano appena tre anni. È stata una storia incredibile che mi ha accompagnato durante tutta la mia vita. Sono cresciuto grazie a questo sport e alle fantastiche persone che hanno dedicato anima e corpo alla società.
Quando da bambino seguivo le partite degli zii, sognavo un giorno di poter scendere in campo, almeno una volta, con la maglia della prima squadra. Mi sarei accontentato di questo, sono riuscito a farlo per 356 volte.
Ai ragazzi più giovani non sento di poter dare particolari consigli, solo di divertirsi e di dare sempre il massimo, ricordando che il calcio unisce e crea legami che sopravvivono per sempre.
Quando sono sceso in campo con questa maglia non mi sono mai sentito solo. Mi sono sempre sentito forte e ho sempre sentito la spinta di compagni, dirigenti, appassionati, simpatizzanti e tifosi. Ogni partita, ogni derby vinto, ogni gol segnato, ogni volta che ci siamo rincorsi e abbracciati. Per questo mi sento di dire che questa maglia non la toglierò mai davvero e sarà sempre una seconda pelle.
Concludo salutando tutte le persone che hanno dato tanto al Telve e che purtroppo ci hanno lasciato. Un pensiero particolare va a David Micheletti e Fiorenzo Rigon, a cui dedico la vittoria del campionato.
Ringrazio in particolare la mia famiglia che ha dato e continuerà a dare tanto a questi colori.
FORZA TELVE SEMPRE”

Il nostro regalo a Francesco è il video dell’ultimo gol in carriera, il pareggio di Grigno:
https://youtu.be/tyIo7qGbS1M

(585)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI