Home Prima Squadra Niente da fare al “Talamo”

Niente da fare al “Talamo”

207
0

AQUILA TRENTO – TELVE 4-0 (1-0)

TELVE

EMANUELE TOMIO
MICHAEL MEZZANOTTE
PETER AGOSTINI
LORENZO TERRAGNOLO
SAMUELE COLME
STEFANO AGOSTINI
MARCO MENGUZZATO
DAVIDE DALSASSO 72'
STEFANO MARCHI
GIOVANNI ZANETTI
SIMONE AGOSTINI 15', 78'
78'
DAVIDE MARCHI
ALESSANDRO SBAFFO
EFREM GIROTTO
GIANLUCA SLOMPO
MATHIAS TAVERNARO

Troppo forte l’Aquila Trento per i ragazzi di mister Peruzzi, ma punizione troppo severa al termine di 90′ nel corso dei quali i padroni di casa hanno nettamente meritato ma con il Telve non ha fatto la vittima sacrificale.
Primi minuti con un paio di azioni per parte prima che al 7′ Tomio sia costretto ad esibirsi in una grande parata sventando l’incursione dell’attaccante di casa, infilatosi nelle maglie della retroguardia telvata trovandosi da solo davanti al numero 1.
Il vantaggio dell’Aquila è però rimandato di soli tre minuti quando l’incornata di nCasagrande su azione di calcio d’angolo non lascia scampo al portiere.
La partita prosegue divertente per tutto il resto del primo tempo, con rapidi capovolgimenti di fronte e un paio di occasioni per parte; su una dell’Aquila è ancora molto bravo Tomio a opporsi mentre in particolare verso lo scadere sono due staffilate di Colme a mettere in grande difficoltà il portiere di casa.
L’inizio della ripresa è altrettanto scoppiettante e al 4′ e al 6′ il Telve sfiora per due volte il gol del pareggio, prima con Tavernaro e poi con Marchi, ma sul capovolgimento di fronte della seconda azione è l’Aquila a sfiorare il raddoppio colpendo il palo alla destra di Tomio.
Dopo un paio di minuti arriva il colpo del ko con la difesa telvata infilata in verticale e la facile rete di Grigolato.
Il Telve subisce il colpo e da questo momento fa più fatica a rendersi pericoloso, anche se non lascia nulla di intentato e si fa vedere con Tavernaro e Peter Agostini, ma al 36′, con la squadra in dieci per la doppia ammonizione subita da simone Agostini, punito in maniera assolutamente esagerata dall’arbitro, arriva la terza rete di Burlon e a tre minuti dalla fine ecco il poker dello stesso numero 9 che punisce in maniera eccessiva gli ospiti.
La classifica ora comincia a farsi un po’ più pesante, anche se le squadre che lottano per salvarsi sono ancora tutte la.
Estremamente importante diventa il match di domenica prossima, quando al “Diego Pecoraro” arriverà il Volano per uno scontro fra le squadre che occupano gli ultimi due posti della classifica.



(207)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI