Home Prima Squadra Il Fiemme espugna il “Diego Pecoraro”

Il Fiemme espugna il “Diego Pecoraro”

129
0

TELVE-FIEMME 1-2 (1-2)

TELVE

DIEGO COLMANO
GIANMARCO BOSO
STEFANO LIPPI
GIORGIO PECORARO
NICOLA MOSER
MICHELE STROPPA
MARCO MENGUZZATO
MICHAEL VICTOR DEMARZANI
ALESSANDRO SBAFFO
DAVIDE DALSASSO
MARCO FERRAI 36'
VITTORIO SALVELLI
BOJAN VINCIC

Per più di un tempo si è visto in campo il miglior Telve della stagione ma questo non è bastato a evitare la sconfitta di misura contro un bel Fiemme scesa in Valsugana con la chiara intenzione di portare via l’intera posta.
Mister Peruzzi ritrova un ottimo Pecoraro sulla linea difensiva e può contare sul rientro di Sbaffo e Moser.
La posta in palio è piuttosto importante, soprattutto per i padroni di casa e la partita ne risente in termini di nervosismo, tanto che alla fine l’arbitro Caresia annota sul suo taccuino due espulsioni dalla panchina telvata, l’ammonizione per entrambi gli allenatori e ben dieci cartellini per i giocatori in campo, equamente divisi fra le due squadre.
L’inizio dell’incontro è tutto di marca fiemmese con Delmarco che al 6′ supera Menguzzato per poi calciare fuori di poco mentre Tommaso Varesco un minuto dopo su azione di calcio d’angolo  di testa colpisce la parte superiore della traversa.
I padroni di casa replicano al 16′ con un’azione sventata dalla difesa, ma al 22′ gli ospiti passano in vantaggio con Brigadoi che sugli sviluppi di un calcio d’angolo devia in rete dalla linea dell’area piccola un tiro di Valle.
Nove minuti dopo un liscio della difesa gialloverde su rilancio del Fiemme dalle retrovie mette Brigadoi a tu per tu con Colmano che non riesce a evitare il raddoppio.
L’uno-due degli ospiti sveglia finalmente il Telve che al 35′ pareggia quando Ferrai, ben lanciato da Salvelli, entra in area e supera Cincelli che lo atterra causando un calcio di rigore; è lo stesso Ferrai a trasformare, nonostante il portiere intuisca e tocchi la palla.
Si va così al riposo sull’1-2 e la ripresa inizia con dieci minuti all’insegna del nervosismo con una serie di cartellini per i giocatori in campo e per i componenti della panchina.
All’11’ il Telve ha una grande occasione per pareggiare ma il batti e ribatti nell’area piccola fiemmese non porta alla rete.
Sul capovolgimento di fronte è valle a spedire alto di testa da ottima posizione e al 18′ con un bel contropiede il Fiemme sfiora la terza rete con il palo colpito da Defrancesco.
Nell’ultima mezz’ora di gioco il Telve insiste alla ricerca del pareggio imbastendo diverse azioni pericolose e procurandosi alcuni calci di punizione da fuori area che però non sortiscono alcun risultato.
L’incontro termina così con la vittoria del Fiemme che si lancia verso le zone nobili della classifica mentre per il Telve è ancora buio, anche se sono visti dei sicuri progressi per quanto riguarda il gioco. La classifica però piange e la prossima partita non è sicuramente di quelle che fanno ben sperare: nel turno infrasettimanale di mercoledì prossimo si viaggia infatti alla volta del Quercia di Rovereto, per far visita alla corazzata del campionato.

il gol dello 0-1 di Brigadoi

il rigore dell’1-2 messo a segno da Ferrai

(129)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI