Home Prima Squadra Un pari che sta stretto per “bagnare” il nuovo terreno di gioco

Un pari che sta stretto per “bagnare” il nuovo terreno di gioco

110
0

TELVE-PINZOLO VALRENDENA 3-3 (1-1)

TELVE

DIEGO COLMANO
ALESSANDRO SBAFFO 75'
GIANMARCO BOSO
ALESSANDRO LORENZIN
SAMUELE COLME
DAVID DALSASO
MARCO MENGUZZATO
MICHAEL VICTOR DEMARZANI
NICOLA MOSER
DAVIDE DALSASSO
MARCO FERRAI 8', 60'
VITTORIO SALVELLI
BOJAN VINCIC

Non sono di certo mancate le emozioni nella prima partita casalinga della stagione per i ragazzi del Telve, giocata sul nuovo manto erboso, inaugurato prima del calcio di inizio dal presidente Pevarello accompagnato dal Sindaco di Telve Degaudenz, dall’assessora allo sport Stroppa, dal presidente della Cassa Rurale Valsugana e Tesino Dandrea e dal progettista Ferrai.
Una giornata uggiosa con pioggia intermittente ha accolto i 22 giocatori che hanno fornito un bello spettacolo, sicuramente tale da non annoiare i tifosi presenti.
E’ subito il Telve a farsi vedere con Vincic che dalla sinistra si accentra per far partire un tiro che Matteo Collini blocca con sicurezza.
Da un’impostazione Sbaffo-Dalsasso-Sbaffo all’8′  prende avvio l’azione del vantaggio gialloverde, con il numero 2 telvato (forse il migliore in campo oggi assieme a Ferrai) che di esterno destro lancia Salvelli abilissimo ad anticipare Lorenzi e a involarsi sulla sinistra fino a mettere a mettere in mezzo una palla rasoterra non raccolta da Vincic ma sulla quale batte a colpo sicuro Ferrai.
La gioia dei padroni di casa duro però il breve volgere di un paio di minuti perché al 10′ una palla filtrante senza grosse pretese di Tisi viene liberata malamente da Boso, consentendo a Bonapace di servire Alessio Mariotti che da posizione comoda batte Colmano.
Il Telve non ci sta e si butta ancora in avanti andando a segno al 20′: Colme recupera palla a centrocampo e scambia con Salvelli il quale si fa lanciare in profondità da Dalsasso; il numero 10 arrivato al limite dell’area calcia in porta un tiro che Collini respinge con affanno e sul quale arriva dalle retrovie Ferrai che mette in rete, ma l’arbitro annulla su segnalazione del guardalinee di destra per un fuorigioco che nessuno ha visto.
In campo è ancora il Telve a menare le danze con un paio di azioni abbastanza pericolose attorno alla metà del tempo fino a che al 43′ si trova sui piedi la grossa opportunità di chiudere in vantaggio la prima frazione: un minuto prima infatti un lancio rasoterra di Sbaffo coglie impreparato Maturi che viene superato dalla palla sulla quale si avventa il veloce Ferrai, atterrato in area dallo stesso Maturi. Salvelli calcia il conseguente rigore che Collini intuisce e sventa sulla sua sinistra.
Il rientro in campo dagli spogliatoi sembra un’altra partita e l’inizio è tutto di marca rendenera con nei primissimi minuti un paio di cross non sfruttati per questione di centimetri fino a che al 6′, ancora una volta da un disimpegno errato della difesa, nasce una buona palla per Tisi che dalla sinistra crossa rasoterra un pallone che attraversa tutta l’area per arrivare sui piedi di Catturani il quale da una quindicina di metri batte Colmano.
I dieci muniti di crisi tra i padroni culminano all’8′ quando Colme nel tentativo di anticipare Alessio Mariotti lo atterra appena dentro l’area di rigore per il penalty che lo stesso numero 8 trasforma portando gli ospiti su un 3-1 che sembra chiudere l’incontro.
I padroni di casa dimostrano invece un gran carattere e riprendono ad attaccare fino che al 15′ raggiungono il pareggio quando Salvelli di testa da sotto la metà campo lancia Ferrai che ci crede e si inventa un eurogol con un tiro al volo da 20 metri che sbatte sul palo interno alla destra di Collini e finisce nel sacco.
Dopo un’altra azione del Telve al 17′, su un retropassaggio Colmano cicca la palla che esce di un soffio.
Al 30′ arriva il meritato pareggio con un gran gol di Sbaffo che, dopo essersi liberato di un paio di avversari, trova il sette alla destra di Collini.
Negli ultimi dieci minuti le due squadre cercano il gol della vittoria che però non arriva, anche se proprio allo scadere l’arbitro annulla la rete segnata da Salvelli dopo che portiere e difensore del Pinzolo Valrendenasi sono scontrati in una mischia con Vincic.
Il finale è  quindi un pareggio che sta un po’ stretto al Telve sul quale pesano il gol sacrosanto annullato e un altro dubbio, oltre al rigore sprecato

.
Però almeno la classifica si è mossa.

(110)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI