Home Prima Squadra Un bel Telve s’inchina a sua maestà

Un bel Telve s’inchina a sua maestà

134
0

ROVERETO-TELVE 2-0 (1-0)

TELVE

DIEGO COLMANO
GIANMARCO BOSO
DAVID DALSASO
GIORGIO PECORARO
NICOLA MOSER
MARCO MENGUZZATO
MICHAEL VICTOR DEMARZANI
ALESSANDRO SBAFFO
STEFANO LIPPI
DAVIDE DALSASSO
MARCO FERRAI
MATHIAS TAVERNARO
VITTORIO SALVELLI
BOJAN VINCIC
MICHELE STROPPA

E’ stato probabilmente il miglior Telve della stagione quello visto mercoledì sera sul campo della capolista Quercia, almeno per un tempo.
La “trasferta impossibile” si chiude con un 2-0 per i padroni di casa che però nella ripresa hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per tenere a bada i gialloverdi, ,rientrati in campo dagli spogliatoi con un piglio decisamente diverso da quello del primo tempo.
Mister Peruzzi ritrova finalmente in rosa Tavernaro mentre l’undici iniziale è esattamente quello di domenica scorsa.
Alla prima azione il Rovereto passa in vantaggio quando Dallapiccola, lasciato troppo solo, addomestica con comodità un pallone sulla fascia sinistra un pallone rilanciato dal portiere Chimini per involarsi sul fondo e mettere in mezzo un pallone rasoterra dopo aver saltato Sbaffo e Menguzzato; al centro dell’area arriva indisturbato Piccinini che non ha difficoltà a battere Colmano.
Il gol a freddo farebbe preannunciare una goleada bianconera e invece tutta la prima frazione di gioco prosegue su ritmi molto bassi, con il Rovereto c he non punge e con il Telve molto timoroso che non riesce a imbastire alcuna azione, pensando invece solo a liberarsi della palla.
Si va così al riposo sull’1-0.
La ripresa è di tutt’altro tenore e il primo quarto d’ora è tutto di marca telvata con Salvelli che in tre occasioni si rende pericoloso: prima raccogliendo un bell’invito di Dalsasso, girandosi bene in area ma sparando alto da ottima posizione, poi di testa su calcio d’angolo e infine con una gran girata al volo sulla quale Chimini compie un grande intervento togliendo dal palla dal “sette” alla sua sinistra.
In questa fase è il Rovereto a essere intimorito, ma nel momento migliore degli ospiti una seconda ingenuità difensiva, ancora su rilancio del portiere (una costante in questa prima fase di campionato per la difesa telvata!) mette Dallapiccola a tu per tu con Colmano che viene superato con il classico “scavetto”.
Da questo momento la partita prosegue con azioni alterne e un paio di belle occasioni per parte, l’ultima in pieno recupero con un quasi perfetto colpo di testa di Menguzzato su calcio d’angolo, ma la palla sfiora il palo alla sinistra di Chimini.
In definitiva quindi un buon Telve che, finalmente con ha tutta la rosa a disposizione, può ora cominciare la seconda metà del girone di andata con prospettive sicuramente migliori.
La prova della verità sarà domenica 24 ottobre a Mezzocorona, dopo la giornata di riposo in programma per la squadra gialloverde domenica prossima.

la girata di Salvelli al 10′ della ripresa

(134)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI