Home Gli anni ’60

Gli anni ’60

Nel 1959 si intravvedono i segnali di una timida ricomposizione di un gruppo sportivo calcistico, premesse della nascita, nel 1963, dell’US Telve, che avviene, sia pure in maniera non ufficiale. Presidente è il medico condotto del paese: Ettore Scotton. Colori sociali sono il verde ed il nero.

Mentre sul piazzale in terra e sassi delle scuole elementari i ragazzi si sfidano in memorabili partite, tra il 1963 ed il 1966 la squadra dell’US Telve, con maglia verde e fascia diagonale gialla, partecipa sul campo sportivo di Borgo a tre edizioni del “Torneo Valsuganese”, conquistando anche la vittoria in due occasioni. L’edizione del 1966, inparticolare, viene vinta al termine di un campionato combattutissimo e ricco di polemiche; la classifica finale vede primo il Telve con 17 punti, seguito dal Grigno con 16, dallo Scurelle con 15, dal Tezze con 14, dall’US Borgo con 13, dal Pierce-Borgo con 6 e dal Marter con 3 punti.

Nel 1966 l’US Telve adotta il proprio Statuto ed il 9 luglio di quell’anno, nell’assemblea dei soci che si tiene nella Trattoria “Strosio”, viene eletto il presidente, confermato nella persona di Ettore Scotton. Il 19 agosto 1966 viene accettata l’ammissione alla FIGC e quindi è ora possibile l’iscrizione ai campionati federali.

Grazie all’iniziativa del cappellano don Franco Pedrini, la primavera del 1967 vede nel piazzale delle scuole elementari l’organizzazione di un torneo di calcio “a sette” riservato a ragazzi delle elementari e delle medie. Quattro squadre dai nomi altisonanti si contendono la coppa “Don Bosco”.
Al termine di sette accese partite arbitrate da Marco Terragnolo e da Rodolfo Franzoi vince la squadra del “Benfica”, capitanata da Riccardo Fedele, davanti al “Liverpool”, al “Real Madrid” e all'”Inter”.

calcio scuola anni 60

La squadra del “Benfica”, vincitrice nel 1969 del trofeo “Don Bosco”.
In piedi da sinistra: Carlo Spagolla, Riccardo Fedele, Domenico Sartori e Silvano Micheletti.
Accosciati: Giorgio Spagolla, ?, Fabio Burlon (foto archivio Roberto Spagolla)

La stagione 1966-67 vede le partecipazioni al torneo CSI della Bassa Valsugana, con un lusinghiero secondo posto finale e, per la prima volta, al campionato regionale di II Categoria: la classifica finale vede l’US Telve all’ultimo posto, ma la vittoria nel “premio disciplina”. Sette sono i punti conquistati nel corso del campionato, frutto di 11 sconfitte, tre pareggi e due vittorie esterne, una con il Latemar (1-0) e la seconda, particolarmente importante e ricca di soddisfazione, contro i “cugini” del Borgo (2-1): il 28 marzo, al comunale di Borgo, davanti ad oltre 300 spettatori la squadra del Telve gioca una partita perfetta, andando in rete con Zanetti al 30′ del primo tempo e raddoppiando con Rigoni, su rigore, al 35′ della ripresa.

Nel corso delle festività natalizie del 1966 un villeggiante che si reca in Musiera regala alla società una muta di maglie color verde bottiglia, pare di provenienza dall’ambiente calcistico del Napoli.

Il 9 settembre 1967 viene eletto il nuovo consiglio direttivo della società, che trova in Serafino Zanetti il nuovo presidente.
Nella stagione 1967-68 si ripete la partecipazione al campionato regionale di II Categoria…e si ripete anche il risultato finale: ultimi con 8 punti, dati da tre vittorie interne con Fornace, Latemar e Tramontin, da due pareggi esterni con Fornace e La Rovere e da ben 14 sconfitte.

 

ii cat 1967

Una formazione della stagione 1967-68.
In piedi da sinistra: Serafino Zanetti (Presidente), Cornelio Terragnolo, Marco Terragnolo, Gianni Gianesini, Fiorenzo Rigon, Abramo Zanetti, Rodolfo Franzoi, Roberto Spagolla.
Accosciati: ?, ?, Gustavo Pecoraro, Rinaldo Ferrai, ?, Renzo Fedele (foto archivio US Telve)

 

Il 17 agosto 1968 si ha il rinnovo del consiglio direttivo che elegge presidente Rinaldo Ferrai.
La stagione 1968-69 vede la terza partecipazione al campionato regionale di II Categoria, con l’ottavo posto finale su dodici squadre partecipanti. 18 i punti realizzati, con sei vittorie contro Audace Caldonazzo, Orione e AC Pergine in casa, e con ISI Pergine, ancora AC Pergine e Tramontin in trasferta, cinque pareggi, con Orione, Fornace e due ciascuno con Argentario e Piné; nove le sconfitte di quest’anno.

 

ii cat 69_70

Una formazione del campionato 1968-69.
In piedi da sinistra: Giorgio Fedele, Roberto Cristofoletti, Fiorenzo Rigon, Renato Pecoraro, Mario Rigoni, Marco Terragnolo, Bruno Moggio, Rinaldo Ferrai (Presidente).
Accosciati: ?, Campestrin, Alessandro Gianesini, Gianni Gianesini, Attilio Galvan, Renzo Fedele (foto archivio US Telve)

 

Il campionato 1969-70 di II Categoria si conclude ancora con l’ultimo posto dell’US Telve, con 12 punti a pari merito con la Vigolana. Le vittorie di quest’anno sono ottenute contro Argentario e Vigolana in casa e ancora con la Vigolana in trasferta. Sei i pareggi (Civezzano, ISI Pergine e AC Pergine in casa, Caldonazzo, ISI Pergine e AC Pergine in trasferta) e ben 13 le sconfitte, fra le quali due pesantissimi 1-6, in casa con il Fornace e fuori casa con il Piné.

 

ii categoria 69_70

La formazione che nel campionato 1969-70 è stata sconfitta per 1-6 sul campo del Piné.
In piedi da sinistra: Rino Lelio, Urbano Trentinaglia, Roberto Cristofoletti, Giuseppe Sartori, Abramo Zanetti, Rinaldo Ferrai.
Accosciati: ?, Campestrin, Marco Terragnolo, Ruggero Trentinaglia, Hueller (foto archivio US Telve)

 

ii categoria 69_1970

Un’altra formazione del campionato 1969-70.
In piedi da sinistra: Giuseppe Sartori, Ruggero Trentinaglia, Marco  Terragnolo, ?
Accosciati: Hueller, Italo Simonetto, Rino Lelio, ? (foto archivio US Telve)

 

Al termine della stagione, l’attività agonistica si ridimensiona, con il mantenimento solo del settore giovanile. Viene eletto il nuovo presidente nella persona di Gianarturo Doffini, attivo insegnante di educazione fisica nella locale scuola media.

FOTO CINQUANTESIMO