Home Prima Squadra Il Gardolo passa a Telve

Il Gardolo passa a Telve

198
0

TELVE – GARDOLO 1-3 (1-2)

TELVE

EMANUELE TOMIO
MARCO MENGUZZATO
PETER AGOSTINI
ALESSANDRO SBAFFO 42'
GIANLUCA SLOMPO
MICHELE CO’
NICOLA BERTI
STEFANO AGOSTINI 82'
EFREM GIROTTO
DAVIDE DALSASSO 69'
DAVIDE MARCHI
MATHIAS TAVERNARO
SIMONE AGOSTINI 63'
STEFANO MARCHI
GIOVANNI ZANETTI

Era previsto che la partita di oggi contro una delle squadre candidate alla vittoria del campionato sarebbe stata difficile, e così è stato. Una sconfitta che ci sta, anche se i ragazzi di mister Peruzzi non hanno per nulla demeritato.
Con Mylonas e Terragnolo acciaccati e Tavernaro fermo da una decina di giorni il Telve si affida a Tomio fra i pali, una difesa con Cò, Menguzzato, Stefano e Peter Agostini e in aggiunta Sbaffo sulla destra, Dalsasso, Simone Agostini e Girotto a centrocampo e i cugini Marchi di punta.
Davanti a un folto pubblico (circa 300 gli spettatori presenti al “Diego Pecoraro”), il Gardolo parte bene e si dimostra la squadra quadrata che è e nel primo tempo fa la partita, conducendo la danze con azioni che partono palla a terra da dietro e imbeccano le pericolose punte.
Al 4′ e al 13′ i primi seri tentativi, prima con Islami che manda alto su cross dalla destra e poi con Marin che cicca malamente la palla da ottima posizione.
Il Telve fatica a ripartire e si affida per lo più a rilanci che si perdono nella tre quarti avversaria, ma alla prima vera azione passerebbe in vantaggio: è il 17′ quando Stefano Marchi controlla bene la palla sulla sinistra servendo Dalsasso il quale tocca per Simone Agostini che di prima imbecca Davide Marchi sul filo del fuorigioco;  il gol del numero 9 viene però vanificato dalla segnalazione del guardalinee Testa che annulla per un offside molto, molto dubbio, come dimostra il fermo immagine.

Scampato il pericolo gli ospiti riprendono in mano le redini dell’incontro impegnando severamente un ottimo Tomio, prima al 18′ con Mutti, poi con una doppia azione al 20′ e al 23′ con una gran punizione di Mici respinta ottimamente dal numero 1.
L’infortunio di Davide Marchi, toccato duro alla coscia destra, costringe mister Peruzzi a gettare nella mischia Tavernaro e il Gardolo continua a premere passando in vantaggio infine al 35′ con Islami che, scattato sul filo del fuorigioco esattamente come Marchi al 17′, raccoglie il lancio di Mici, s’infila alle spalle di Menguzzato e batte Tomio. L’assistente Belbattah considera regolare la posizione del numero 11 e quindi l’arbitra Bazzo convalida.
Il Telve si scuote e comincia a giocare la sua partita andando al tiro, alto, al 38′ con Simone Agostini. Al 42′ un fallo da dietro di capitan Zuccatti su Stefano Marchi viene punti con un calcio di punizione per il Telve. Il gran tiro da una trentina di metri di Simone Agostini non viene trattenuto da Di Meo e sulla respinta sono ben tre i  giocatori telvati pronti a mettere in rete, con Sbaffo più lesto di tutti a insaccare.
La difesa dei padroni di casa però non si fa trovare pronta 60 secondi dopo quando Mici calcia una punizione dalla tre quarti che dopo un rimpallo arriva sui piedi di Islami che scambia con Marin e batte di nuovo Tomio.
La ripresa vede un Telve più motivato ma che fa fatica ad arrivare dalle parti di Di Meo, anche se nel primo quarto d’ora imbastisce alcune azioni interessanti, in particolare quando Simone Agostini calcia da lontano sverniciando la parte alta della traversa.
Traversa che è colpita anche dal Gardolo al 17′ quando una gran punizione di Mici è deviata sul legno da Tomio.
Il Telve non ha forse più la forza per provare la via del gol e il Gardolo al 26′ si mangia la terza rete con Marin che tocca malissimo da sotto misura mandando alto.
L’assalto finale dei padroni di casa porta al 43′ a un calcio d’angolo calciato malissimo che innesca il contropiede gardoloto concluso in rete a porta vuota da Diagne.
La vittoria di Borgo, Volano e Mezzocorona fra le squadre in lotta per la salvezza rimescola ancora una volta le carte e per il Telve si presenta ora un’altra partita proibitiva: la trasferta di Rovereto di domenica prossima.

(198)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI