Home Prima Squadra Telve: non pervenuto

Telve: non pervenuto

196
0


TELVE – VOLANO 0-3 (0-2)

TELVE

EMANUELE TOMIO
LORENZO TERRAGNOLO 46'
GIACOMO FEDELE
PETER AGOSTINI 34', 64'
64'
GIANLUCA SLOMPO
SAMUELE COLME 66'
MARCO MENGUZZATO
MICHELE CO’
STEFANO AGOSTINI 68'
STEFANO MARCHI
EFREM GIROTTO
DAVIDE DALSASSO
DAVIDE MARCHI
MATHIAS TAVERNARO
GIOVANNI ZANETTI
ALESSANDRO SBAFFO

Volano: M. Raffaelli, Feller, Benoni, Malesardi, Manfredi, N. Raffaelli, Fait, Santoro, Carollo, Rosi, De Franceschi

Oggi purtroppo non è funzionato niente. Il Telve è sceso in campo probabilmente senza la dovuta convinzione e ne è venuta fuori una partita di fatto dominata dagli ospiti del Volano, salvo 7-8 minuti del primo quarto d’ora quando l’incontro poteva prendere una direzione diversa.
Ma veniamo alla cronaca.
Già alla prima azione il Volano si rende pericoloso con un tiro di De Franbceschi messo in angolo da Tomio, chiamato in causa anche subito dopo respingendo il tiro sul successivo corner.
Dopo appena due minuti  è ancora De Franceschi, ben lanciato da Rosi, a infilarsi fra Menguzzato e Terragnolo, ma Tomio è ancora bravo a deviare sull’attaccante presentatosi solo davanti a lui.
Gli ospiti insistono e Malesardi da fuori all’8′ calcia alto di poco.
Finalmente si sveglia anche il Telve che nell’arco di due minuti chiama Mirko Raffaelli agli straordinari: prima, all’11, è Menguzzato (forse il migliore in campo fra i padroni di casa) con su corner costringe il portiere a un grande intervento sulla sua sinistra, mentre al 13′ Sbaffo, ben lanciato da Tavernaro, si fa deviare la palla in angolo da Raffaelli.
Il primo tempo del Telve termina praticamente qui e per la mezz’ora rimanente è solo Volano, favorito da numerosi errori dei giocatori in maglia gialloverde: al 23′ Stefano Agostini cincischia un po’ troppo con la palla costringendosi poi al fallo sul diretto avversario; dalla punizione nasce una bella giocata di Rosi che da poco fuori area infila Tomio con un rasoterra alla destra del portiere.
Un paio di rinvii errati di Tomio mettono in crisi la retroguardia di casa e al 34′ un errore a centrocampo di Dalsasso innesca Carollo che serve De Franceschi in area; sull’uscita di Tomio la palla sta per arrivare sui piedi di Fait ma  Peter Agostini cerca l’anticipo in scivolata, ritenuto falloso dall’arbitro Caresia: calcio di rigore e anche ammonizione per il numero 3 telvato; Tomio intuisce la traiettoria del penalty calciato da De Franceschi ma non riesce a evitare il gol.
Al 37′ su azione di rimessa laterale Stefano Marchi al limite dell’area piccola viene letteralmente placcato dal portiere Raffaelli, ma per l’inadeguato arbitro Caresia è solo rimessa dal fondo.
La partita termina virtualmente al 3′ della ripresa quando, dopo un buon controllo di De Franceschi sulla sinistra la palla attraversa tutto lo specchio della porta e Fait anticipa senza problemi Peter Agostini per il 3-0 finale.
Se il Telve ha avuto una giornata assolutamente storta, non è da meno quella dell’arbitro Caresia della sezione di Trento che al 19′ punisce con il secondo giallo un normalissimo fallo di gioco di Peter Agostini mandandolo anzitempo negli spogliatoi:
In 10 contro 11 le già notevoli difficoltà del Telve aumentano ma, dopo un latro paio di cartellini gialli estratti dal direttore di gara, tra il 27′ e il 29′ i nuovi entrati Zanetti e Girotto cercano, senza fortuna, la via del gol.
A sei minuti dalla fine, dopo che Tomio ha salvato  in uscita, l’altro neo entrato del Telve Fedele si infortuna e così, essendo già stati effettuati tutti i cambi, il Telve chiude la partita in nove.
Giornata da dimenticare per i ragazzi di mister Peruzzi, raggiunti ora in classifica all’ultimo posto dal Volano.

(196)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI