Home Prima Squadra Un punto guadagnato o due persi?

Un punto guadagnato o due persi?

186
0

CAVEDINE LASINO – TELVE 1-1 (1-1)

TELVE

GABRIELE MYLONAS
NICOLA BERTI
EFREM GIROTTO
LORENZO TERRAGNOLO
SAMUELE COLME 14'
GIANLUCA SLOMPO
MARCO MENGUZZATO
STEFANO AGOSTINI 75'
STEFANO MARCHI
DAVIDE DALSASSO
GIOVANNI ZANETTI 28'
SIMONE AGOSTINI
ALESSANDRO SBAFFO
MICHAEL MEZZANOTTE

Si torna da Cavedine con un punto importante perché muove la classifica, ma forse con il rammarico per averne lasciati un paio in valle dei Laghi.
Le assenze di Peter Agostini, Davide Marchi e Tavernaro costringono miste Peruzzi a inventare un nuovo undici di partenza e così partono dal primo minuto Berti in difesa e Zanetti al centro dell’attacco, oltre a Mylonas che torna fra i pali..
Il terreno di gioco in erba naturale di Cavedine è bello ma non troppo regolare per cui nel corso di tutti i novanta minuti non sono di certo mancati, da entrambe le parti, gli errori in fase di controllo e di passaggio.
La posta in palio è alta per entrambe le squadre che devono provare ad allontanarsi dalle parti basse della classifica e forse la mancanza di una certa tranquillità impedisce il bel gioco.
Dopo qualche minuto di studio i padroni di casa passano in vantaggio alla prima vera occasione, all’8′ di gioco con Gjevori che entrato in area sulla sinistra ubriaca tre-quattro difensori per poi accentrarsi e battere Mylonas.
Il Telve prova a reagire imbastendo qualche discreta azione e al 20′ è l’arbitro a dare una mano agli ospiti punendo in maniera eccessivamente severa una reazione del n. 11 di casa Malfer mandandolo anzitempo negli spogliatoi.
Gli ospiti insistono e al 28′ su un errore in fase di passaggio della difesa di casa passano con Zanetti lesto a infilarsi, raccogliere la palla e battere il portiere.
E’ ancora soprattutto Telve nella fase finale della prima frazione, ma il predominio sul campo non si tramuta in azioni molto pericolose, anche se Zanetti e Colme arrivano in zona tiro. E’ anzi è il Cavedine-Lasino ad avvicinarsi al gol proprio in chiusura di tempo con un colpo di testa terminato fuori, non di molto.
L’inizio ripresa sembra mettere in mostra un bel Telve che al 4′ si rende pericoloso con Stefano Marchi che controlla e tira costringendo il portiere alla respinta, sulla quale Simone Agostini, da posizione defilata, non riesce a concludere nello specchio.
Per il resto della ripresa sono i padroni di casa, pur in inferiorità numerica, a giocare di più la palla rendendosi pericolosi in un paio di occasioni verso la fine del tempo, mentre gli ospiti non riescono a pungere in maniera significativa.
Un punto è stato messo in saccoccia e serve a tenere a portata i diretti avversari nella lotta per la salvezza, tutti sconfitti negli scontri odierni. Serve però più cinismo per sfruttare le occasioni che si presentano.
Domenica arriverà a Telve il Sacco San Giorgio, squadra di ottimo livello.

(186)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI