Home Prima Squadra 4-4 pirotecnico con il Cavedine Lasino

4-4 pirotecnico con il Cavedine Lasino

197
0

TELVE – CAVEDINE LASINO 4-4 (2-2)

TELVE

GABRIELE MYLONAS
ALESSANDRO SBAFFO
EFREM GIROTTO
PETER AGOSTINI 55'
90'
SAMUELE COLME
DAVIDE DALSASSO 92'
MARCO MENGUZZATO
GIANMARCO BOSO
STEFANO AGOSTINI
STEFANO LIPPI
MICHELE STROPPA
VITTORIO SALVELLI
BOJAN VINCIC 5'
MARCO FERRAI
SIMONE AGOSTINI 34'
MATHIAS TAVERNARO

Due punti persi o un punto guadagnato per il Telve contro il Cavedine Lasino? E’ una domanda che non ha una facile risposta. Potrebbe essere la prima se sottolineiamo il fatto che il Telve ha giocato tutto il secondo tempo con l’uomo in più e inoltre al 55′ di gioco si trovava in vantaggio per 3-2; ma potrebbe essere anche la seconda dato che al 41′ della ripresa gli ospiti erano passati in vantaggio.
Una cosa comunque è certa: il pubblico che segue le partite del Telve non si annoia mai!
La cronaca della partita può limitarsi alle otto azioni dei gol.
I padroni di casa passano in vantaggio già al 5′ con Vincic che chiama il triangolo con Sbaffo, entra in area e supera con un tocco morbido Bonetti.
Il Cavedine si scuote subito guadagnando metri e al 18′ raggiunge il pareggio con un eurogol di Ajdarovski che da circa 25 metri infila il “sette” alla sinistra di Mylonas con un preciso sinistro.
Sulle ali dell’entusiasmo gli ospiti premono ancora e al 25′ è un’altra prodezza balistica a portarli in vantaggio: Longo raccoglie una respinta di testa della difesa e dai 20 metri calcia al volo di destro infilando ancora l’angolino alla sinistra di Mylonas.
La partita continua a essere giocata a viso aperto e al 34′ un corner di Lippi viene respinto corto da Bonetti con Simone Agostini pronto a colpire di testa a colpo sicuro dal limite dell’area piccola.
Prima dell’intervallo il terzino del Cavedine Lasino Chesani si fa ingenuamente ammonire per non rispettare la distanza su un calcio di punizione a metà campo e, avendo già ricevuto in precedenza un cartellino giallo, si deve dirigere anzitempo negli spogliatoi.
Quando, al 10′ della ripresa, Peter Agostini beffa un non esente da colpe Bonetti con un tiro da 30 metri portando in vantaggio il Telve la partita sembra chiusa; così invece non è perché, seppur in inferiorità numerica gli ospiti premono e capitan Bortolotti al 34′ trova il pareggio con una punizione rasoterra dai 20 metri che batte sulla destra Mylonas.
Partita finita? Nemmeno per sogno, perché al 41′ su un rilancio dalla difesa, Poli lancia il neo entrato Santuari che entra in area e batte Mylonas con un diagonale.
Al 90′ un diverbio un po’ troppo vivace sotto gli spogliatoi fra Peter Agostini e l’altro  neo entrato Gjevori porta a un doppio rosso e un paio di minuti dopo nell’ultimo assalto gialloverde Dalsasso trova il varco giusto beffando Bonetti con un tiro da circa 25 metri. In realtà questo è il penultimo assalto perché poco prima del fischio finale Simone Agostini sfiora la rete della vittoria con l’ennesimo dalla lunga distanza che mette in grande difficoltà il portiere ospite.

Nella gallery anche i fermo-immagine degli otto gol tratti dalle riprese di Roberta Orsingher.

Sul nostro canale YouTube le azioni salienti della partita: https://youtu.be/pj6OmGc3aX0

(197)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI