Home Calcio a 5 Futsal: 3 punti ma che paura!

Futsal: 3 punti ma che paura!

0
0

Vittoria! Ma che sofferenza…

Telve 7 Cembra 5

Telve: Zanetti, Dandrea, Micheletti A., Debortoli, Ferrai P., Franceschini, Broli, Micheletti M., Trentin A., Pecoraro, Martinello

Reti: Micheletti M (5), Micheletti A, Fransceschini

Esordio vincente ma sofferto per il Telve Futsal in campionato. La compagine di Ferrai e Ropelato affrontava la neo-nata Cembra in una partita che doveva essere facile sulla carta ma che poi si è rivelata tutt’altro che semplice. Ma andiamo con ordine: Il Telve si presenta a Cembra senza Paolo e  Daniel (infortunio) e si schiera dall’inizio con Nicola tra i pali, Broli centrale, Max e Manuel sui laterali e Ale Trentin come pivot.

La partita inizia con il piede giusto x i telvati, e subito si percepisce la poca esperienza degli avversari che lasciano spesso l’uno contro uno ad Ale Trentin, il quale si rende pericoloso in alcune circostanze, ma almeno un paio di colpi a rete sicuri vengono sventati dal portiere cembrano. Cembra poco incisivo grazie a un sontuoso Broli che da solo regola la retroguardia telvata. Il gol è nell’aria e il Telve infatti passa al decimo con Manuel  bravo ad andare a rete sugli sviluppi di un fallo laterale con gli avversari intenti a protestare. Il raddoppio avviene poco dopo sempre con Manuel confezionando da solo l’azione che vale il 2 a 0. Il Cembra è stordito e il Telve ne approfitta: girandola di cambi ma il succo non cambia. Sugli sviluppi di un’azione Marco – Michele il più lesto ad arrivare su un rimpallo è Alvise che sotto-porta non sbaglia per il 3 a 0. Il Telve va a riposo dopo un primo tempo giocato in scioltezza, dove molte occasioni non sono state sfruttate a dovere o la sfortuna ci ha messo il solito zampino (vedi palo + traversa di Manuel).

La ripresa inizia come il peggiore degli incubi per gli ospiti. Il Telve sembra impaurito e arretra di troppo la linea difensiva. Così facendo in meno di 7 minuti il Cembra, che sembrava alle corde, reagisce e confeziona ben 4 gol di fila per il vantaggio e l’entusiasmo dei tifosi di casa. Nel frattempo Nicola viene sostituito per infortunio e Manuel rimane senza….scarpe, rotte dopo un contrasto di gioco. Il Telve è spaventato e incredulo ma per una volta non perde la testa e quasi subito riesce a rimettere in carreggiata una partita quasi sempre dominata. A questo punto è “Der Lehrer” Manuel che sale in cattedra e da solo in pratica confeziona 3 gol uno più bello dell’altro (da segnalare girata di sinistro sul “7” da cineteca). Il Cembra dal canto suo commette l’errore grossolano di concedere al n° 10 telvato un costante uno contro uno, e di conseguenza un invito a nozze. Grazie anche alla caparbietà di chi non molla mai, il Telve mette al sicuro il risultato con Michele che spara un siluro su punizione per il 7 a 4. Qualche brivido nel finale con Giacomo che peccando di inesperienza consegna nei piedi dei cembrani il gol del definitivo 7 a 5.

Come detto partita a due facce per il Telve: primo tempo da assoluto dominatore del gioco, ripresa inguardabile e riscatto nel finale. Sicuramente c’è molto da lavorare, ma sembra che i problemi dei ragazzi dei mister Ferrai e Ropelato siano più di testa che fisici. La prossima partita vedrà il Telve ancora in trasferta in quel di Madrano contro l’Oltrefersina.

(0)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI