Home Giovanili Pulcini A Sofferto ma meritato pari contro l’AltaValsugana

Sofferto ma meritato pari contro l’AltaValsugana

44
0

TELVE – ALTA VALSUGANA 3-3 (0-0; 1-1;2-2)

Altra bella prestazione per la squadra del ..trio Roger_Simon_Rava che sabato 4 novembre ha giocato contro il team guidato da Marco Casagrande e che da quest’anno ha fuso i settori giovanili di Ischia ed Oltrefersina e che vanta una grande tradizione a livello giovanile (lo scorso febbraio è arrivata sino alla finale nel prestigioso torneo Beppe Viola ad Arco).

I nostri ragazzi hanno impattato subito molto bene il match e nel corso della prima minipartita con Daniele tra i pali, linea difensiva che schierava da destra Walid con Massimo centrale ed Ethan lungo l’out di sinistra, Pietro distributore di gioco per Stefano e Gualtiero con compiti di raccordo a destra. Gioco molto fisico ma con alcune belle giocate da ambo i lati e sostanziale inoperosità dei due portieri e risultato ad occhiali  sostanzialmente giusto anche se il possesso palla è stato prevalentemente in mano agli ospiti;

seconda frazione che procedeva sulla falsariga della prima ma che vedeva i  nostri sempre pronti a ribattere colpo su colpo con gli ingressi di Giovanni laterale a sinistra e Gabriele a destra, Vanni terminale offensivo in luogo di Stefano e Youssef a dare una mano a metà campo. L’Alta Valsugana trovava la via della rete con una perla dalla distanza che si insaccava sotto la traversa di un’incolpevole Daniele; dopo un momento di sbandamento era Massimo a chiudere in anticipo una giocata avversaria ed a involarsi e a battere a rete dopo una sgroppata di 40 metri per il  meritato pareggio.

Terzo minitempo che vedeva un grande Telve prendere pian piano il pallino del gioco con Pietro che cresceva e con più di un’occasione creata con Massimo, lo stesso Pietro e Giovanni per il vantaggio, che arrivava dopo una bella triangolazione Gualtiero-Pietro-Stefano e che vedeva quest’ultimo saltare il diretto avversario ed incrociare stupendamente alla destra dell’estremo azzurro; una disattenzione corale liberava al tiro sempre dalla distanza il nr.5 ospite che pareggiava con un bolide anche questo sotto la traversa. Qui complice un momento di confusione l’Alta approfittava di un batti e ribatti in area per passare in vantaggio, ma quando oramai i supporter venuti da Madrano pregustavano la vittoria una caparbia ed insistita azione portata avanti con coraggio da Ethan a sinistra induceva all’errore il portiere e creava i presupposti per il riequilibrio di frazione e match per la gioia dei piccoli che non meritavano assolutamente la sconfitta e che anzi sul piano del gioco hanno fatto forse vedere le cose migliori specie in fase di costruzione mettendo in pratica l’insistito credo dello staff che passa attraverso un intenso pressing per il recupero della sfera e ricerca di insistiti  1-2 per sviluppo dell’azione in velocità lungo l’asse centrale e le aperture sugli out per la ricerca del fondo ed il cross in area. Da rivedere posizione ed atteggiamento sulle palle inattive.

Risultato finale quindi di 3 a 3 ( 0-0;1-1;2-2) ed esultanza da vittoria per come è stato raggiunto il risultato con un uno per tutti e tutti per uno che qui pare proprio non essere una fase fatta. Crescita costante è motivo di orgoglio per i mister e non solo. Avanti cosi!!

(44)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI