Home Società Annientata l’indifferenza!

Annientata l’indifferenza!

312
0

Non c’è stata storia!
L’incontro disputato tra martedì 24 e mercoledì 25 aprile a Telve e che ha visto in campo “solidarietà” e “indifferenza” è stato nettamente vinto dalla prima, che ha letteralmente dato…”un calcio all’indifferenza”.
L’impegno dell’US Telve, con il Presidente sempre in prima linea, e di tutti coloro che hanno collaborato all’organizzazione dell’8^ edizione dell’iniziativa solidale della nostra società, è stato assolutamente premiato, portando alla raccolta di un cospicuo gruzzolo di fondi che saranno devoluti all’Hospital de la Tarahumara, nella messicana Sisoguichi, località dove Lorena e David hanno svolto uno dei loro volontariati e dove è iniziata anche la loro storia d’amore.
“Un calcio all’indifferenza” è nato nel 2011 per volere di Lorena e David e l’edizione 2018 si è svolta nel segno e nel ricordo di David, a partire dalla serata di martedì.
Al teatro “Don Bosco” i bravissimi ragazzi dei “Figli delle stelle”, magistralmente guidati da un’altra Lorena, hanno messo in scena il divertente spettacolo “Zapping” che ha strappato continue risate al numeroso pubblico presente. Ma il momento più toccante è stata la bellissima coreografia finale della regista con la quale i giovani attori -in primis Roberto, Samuele, Stefan e Manuel, cioè gli ex giocatori di David- hanno voluto ricordare il loro, il nostro amico e sua moglie, immaginando in pochi minuti il nascere e il crescere di un’amicizia tra due bambini, diventati poi adulti, sposi e genitori…con il filo conduttore di un pallone da calcio.

E poi siamo arrivati al mercoledì, con una splendida giornata di sole che ha accompagnato le gesta atletiche delle squadre delle associazioni di volontariato telvate, affrontatesi al “Diego Pecoraro” in un torneo di calcio “a sette” all’insegna del fair play, vinto alla fine dalla compagine dei Vigili del fuoco volontari che in finale hanno superato l’agguerrita pattuglia dell’Associazione Fanti.
Più di 25 partite da mattina a sera e in contemporanea una piccola lotteria (nella foto i biglietti vincenti e i riferimenti da contattare per il ritiro dei premi), giochi a premi e lo spaccio che ha lavorato a ritmo continuo per tutta la giornata…il tutto nel segno della solidarietà e del divertimento.


Un’ottava edizione che, sempre nel segno della solidarietà, è stata resa ancora più significativa dalla lettera che la famiglia di Diego Canella, lo sfortunato portiere del Redival rimasto gravemente infortunato in un incidente di gioco più di un anno fa, ha inviato proprio in questi giorni al Presidente Giampiero Pevarello per ringraziare l’US Telve dei fondi raccolti in occasione del derby di I Categoria Telve-Borgo per aiutare Diego nella sua battaglia. Con l’autorizzazione della famiglia pubblichiamo la lettera, perché il ringraziamento è a tutti coloro che hanno dimostrato la loro generosità verso il calciatore solandro.

(312)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI