Home Prima Squadra Il Telve a Riva illude ma poi crolla

Il Telve a Riva illude ma poi crolla

124
0

BENACENSE-TELVE 5-1 (0-0)

TELVE

MATTIA CAPRA
GIANMARCO BOSO
GIORGIO PECORARO
BOJAN VINCIC
NICOLA MOSER
MARCO MENGUZZATO
MICHAEL VICTOR DEMARZANI
ALESSANDRO SBAFFO
DAVID DALSASO
DAVIDE DALSASSO
MICHELE STROPPA
MARCO FERRAI
VITTORIO SALVELLI
MATHIAS TAVERNARO 66'

Trasferta amata in quel di Riva del Garda dove i gialloverdi hanno affrontato una delle squadre più in forma del campionato, reduce da quattro vittorie consecutive.
Nel Telve la novità dell’esordio fra i pali del giovanissimo Capra, classe 2004, che ben si disimpegna nel primo tempo con alcuni interventi positivi.
In realtà per tutta la prima frazione di gioco il Telve non demerita assolutamente, tenendo testa alla Benacense che si rende pericolosa in un paio di occasioni, ben neutralizzate da Capra. Gli ospiti da canto loro non stanno per niente a guardare e con Salvelli hanno a loro volta una buona chance sul finire del tempo.
La ripresa inizia sotto i migliori auspici perché al 3′ di gioco il Telve si guadagna la più ghiotta delle occasioni: Tavernaro si inventa una grande giocata sul lato corto dell’area con una serie di veroniche e superando con un pallonetto due avversari per poi calciare a rete e vedersi fermato il tiro dal braccio di un difensore; è calcio di rigore ma il tiro dal dischetto di Salvelli finisce sul palo.
Il vecchio adagio “gol sbagliato, gol subìto”, si concretizza perché in questo momento per un quarto d’ora si spegne la luce in casa telvata e i padroni di casa, spaventati dal pericolo scampato, si lanciano all’attacco. Subito dopo il rigore sbagliato dal Telve, Risatti porta in vantaggio i padroni di casa che poco dopo raddoppiano con Santuliana (peraltro in netto fuorigioco) e triplicano con il neo entrato Dione.
Il Telve reagisce e accorcia le distanze con un colpo di testa di Tavernaro su cross di Pecoraro, provando ancora ad attaccare per ridurre lo svantaggio. Inevitabilmente la retroguardia rimane scoperta e negli ultimi cinque minuti di gioco  la Benacense completa la cinquina ancora con Dione e, nel recupero, con Munari.
Un punteggio che assolutamente non rispecchia l’andamento della partita ma, naturalmente, nel calcio quello che conta sono i gol messi a segno.
Archiviata questa sconfitta, dalla quale peraltro era difficile sperare di portare a casa a punti, la testa va ora al prossimo impegno: il derby di domenica prossima che vedrà arrivare a Telve i cugini del Borgo.

(124)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI