Home Prima Squadra Il derby di Coppa è del Borgo

Il derby di Coppa è del Borgo

89
0

(foto Bar Sport Italia)

TELVE – BORGO 1-2 (1-1)

TELVE: Mylonas, Mezzanotte, P. Agostini, Colme (75′ Paterno), Fedele (9′ Menguzzato), St. Agostini (53′ Terragnolo), Girotto, Dalsasso, Zanetti (46′ Tavernaro), Si. Agostini, S. Marchi
BORGO: Fratton, Dallapiccola (54′ Segnana), Cappello, Baldessari, Dandrea Fa., Pola (80′ Dandrea Fr), Maniotti, Dallaserra (52′ Ferrai), Dobrozi, Feller, Zampiero (69′ Uche)
RETI: 18′ Zanetti (T), 31′ Maniotti (B), 61′ Dobrozi (B)

E’ stata una partita abbastanza divertente il derby di Coppa Italia disputato a Telve davanti a un pubblico delle grandi occasioni.
Dopo pochi minuti di gioco i padroni di casa perdono Fedele, stiratatosi e sostituito da Menguzzato.
La prima azione pericolosa è del Borgo, al 9, con un tiro fuori di poco, ma è il Telve a passare in vantaggio al 18′ su una veloce ripartenza finalizzata da Girotto che imbecca in profondità Zanetti il quale controlla la palla e batte in diagonale Fratton.
Un minuto dopo su azione di calcio d’angolo Zampiero impatta di testa costringendo Mylonas in angolo. Al 31′ arriva il pareggio con Maniotti che si destreggia in area anticipando un difensore e mettendo in rete e quattro minuti dopo Pola rischia di trovare il gol della domenica quando su azione di rimessa laterale rilancia dalla grande distanza e va a impattare la traversa.
La ripresa inizia con una bella azione del Telve al 2′ di gioco conclusa con un tiro alto si Simone Agostini su retropassaggio del neo entrato Tavernaro.
Al 16′ il gol della vittoria degli ospiti con Dobrozi che raccoglie di testa una respinta di Mylonas e insacca a porta vuota.
Una serie di cambi prima di una palla d’oro sprecata dal Borgo al 32′ con un appoggio sopra la traversa a porta vuota da parte dell’attaccante e al 38′ arriva l’ultimo brivido con un gran colpo di testa di Menguzzato su corner dalla destra e palla che termina alta di poco.
Per il Telve una sconfitta indolore (anche se il derby è sempre il derby!) al termine di una partita giocata no male, con ancora qualche errore di troppo in difesa, ma in ogni caso giocata ad armi pari contro una squadra che è più o meno allo stesso livello.
Peccato per gli infortuni di Fedele e Stefano Agostini.


(89)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI