Home USD Telve Il Telve gioca, la Bassa Anaunia vince

Il Telve gioca, la Bassa Anaunia vince

215
0


TELVE – BASSA ANAUNIA 0-1 (0-0)

TELVE

GABRIELE MYLONAS
NICOLA BERTI
LORENZO TERRAGNOLO
PETER AGOSTINI
ALESSANDRO SBAFFO
GIOVANNI ZANETTI
MARCO MENGUZZATO
STEFANO AGOSTINI 26', 84'
84'
EFREM GIROTTO
DAVIDE DALSASSO
STEFANO MARCHI 50'
DAVIDE MARCHI
SIMONE AGOSTINI
MATHIAS TAVERNARO

Forse il più bel Telve della stagione esce immeritatamente sconfitto dalla sfida casalinga con la Bassa Anaunia, capace di sfruttare praticamente l ‘unica occasione avuta, un calcio di rigore a 5′ dal termine.
Inizia bene la partita la squadra di casa che al 5′ impegna Jobstraibizer con un colpo di testa di Dalsasso su corner di Girotto; sul capovolgimento di fronte Mylonas para bene un tiro di Zanotti e al 10′ una bella azione di prima Girotto-Stefano Marchi-Simone Agostini si conclude con il tiro sopra la traversa da parte del numero 10 di casa.
La Bassa Anaunia si fa vedere solo con alcuni calci da fermo, come la punizione calciata da Tanel al 24′ e parata con sicurezza a terra da Mylonas, ma è sempre il Telve a fare la partita, peccando però in fase conclusiva. Al 35′ Dalsasso calcia dalla distanza mandando a lato e due minuti dopo è Jobstraibizer a disimpegnarsi molto bene su un tiro di Tavernaro ben servito da Sbaffo.
Passa un giro di lancette e i gialloverdi vanno in rete con Tavernaro che gira in porta un passaggio filtrante di Stefano marchi con l’arbitro che annulla per un fuorigioco estremamente dubbio. La decina di minuti di forcing dei padroni di casa si conclude al 29′ con una gran staffilata di Simone Agostini terminata fuori di poco.
Rizzardi e Zanotti provano due sortite allo scadere del tempo ma le due conclusioni terminano a lato.
Si va al riposo su uno 0-0 che sta piuttosto stretto ai padroni di casa, che hanno condotto il gioco, creato occasioni (segnando anche in un’occasione…) e praticamente mai rischiato nulla, grazie anche all’ottima prestazione della difesa.
La ripresa è un monologo telvato con Jobstraibizer chiamato più volte in causa dagli attaccanti e dai centrocampisti di casa; sono in particolare Girotto, Sbaffo, Stefano Marchi e Simone Agostini a rendersi pericolosi, mentre in difesa giganteggia un Menguzzato che sta disputando un grande inizio di campionato.
Al 39’ su un innocuo rilancio dalla metà campo nonesa Stefano Agostini interviene forse con troppa leggerezza facendosi superare da Zanotti e atterrandolo poi in area per un calcio di rigore (condito da espulsione per seconda ammonizione) che lo stesso numero 10 realizza spiazzando Mylonas.
Sconfitta che brucia quella di oggi per il Telve, assolutamente immeritata per quanto visto nei 90 minuti, ma il calcio è bello anche per questo…
E domenica si va in trasferta Pinzolo per una partita estremamente importante in chiave salvezza.

(215)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI