Home Prima Squadra Netta sconfitta all’esordio

Netta sconfitta all’esordio

192
0

AQUILA TRENTO – TELVE 3-0 (2-0)

TELVE

DIEGO COLMANO
ALESSANDRO SBAFFO
EFREM GIROTTO
SAMUELE COLME
GIANLUCA SLOMPO
GIANMARCO BOSO
SIMONE AGOSTINI
STEFANO LIPPI
MICHELE STROPPA
DAVIDE DALSASSO
MATHIAS TAVERNARO
VITTORIO SALVELLI
BOJAN VINCIC
MARCO FERRAI

Il calendario ci proponeva un esordio estremamente impegnativo, contro una delle candidate alla vittoria in questo campionato di Promozione, e l’incontro del “Talamo” si è confermato essere un’impresa ardua per i gialloverdi di mister Peruzzi.
L’allenatore è costretto a rinunciare ad alcune pedine fondamentali, praticamente quasi tutta la difesa: Stefano Agostini indisponibile per lavoro, Peter Agostini squalificato e Menguzzato infortunato. Inoltre Ferrai è a mezzo servizio
Il reparto arretrato è così composto da Sbaffo e Girotto esterni, Simone Agostini e Boso centrali.
La prima dozzina di minuti è di marca biancazzurra e la predominanza si concretizza al 10′ con Burlon che raccoglie una corta respinta della difesa e dal limite dell’area, con un destro al volo, infila Colmano.
Subito una bella girata di testa del centravanti di casa su azione di calcio d’angolo finisce alta di poco.
Da questo momento il Telve comincia ad alzare il proprio baricentro e a prendere in mano le redini del gioco per quasi una mezz’ora sprecando una grande occasione da gol al 18′ con Vincic che, ben lanciato in area, non trova il coraggio per calciare al volo provando invece a superare l’avversario ma sprecando poi alto. Due minuti dopo è Tavernaro a liberarsi  elegantemente di un avversario in area, ma il suo tiro è fiacco.
Nel momento migliore degli ospiti arriva la doccia fredda del raddoppio dell’Aquila, ancora con Burlon che, lasciato colpevolmente solo in mezzo all’area, gira di destro un cross rasoterra proveniente dalla destra.
In chiusura di tempo gli ultimi due guizzi valsuganotti, entrambi con Simone Agostini che di testa su azioni di calcio d’angolo manda fuori e alto di poco.
La ripresa è di tutt’altro tenore, con i padroni di casa che guidano il gioco per tutti i 45′ e con il Telve che non riesce a rendersi pericoloso.
Al 19′ arriva la terza rete con un tiro da fuori area deviato da un difensore spiazzando così Colmano.
Al 28′ una dormitina difensiva consente in mischia agli avanti di casa di colpire il palo e un minuto dopo un fallo di mano appena dentro l’area porta al penalty che Colmano è bravo a intuire.
Un’ultima occasione per l’Aquila al 42′ con il portiere telvato bravo a mettere in angolo.
3-0 e ora testa alla prossima trasferta, a Pinzolo.

(192)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI