Home Giovanili Giovanissimi - UNDER 15 Giovanissimi sconfitti anche in val di Fassa

Giovanissimi sconfitti anche in val di Fassa

59
0

FASSA – TELVE 2-0

TELVE

MATTIA CAPRA
GIANMARCO BOSO 43'
MATTIA SPAGOLLA
MATTIA PURIN 27'
DANTE BRESSANINI
MIRKO ROPELATO
MATTEO PAOLO FURLAN
MICHELE STROPPA
LEONARDO LOSS
SAMUELE MOSER
ALBERTO BURLON
MATTIA PECORARO p
NICOLA GIRARDON
DANIELE NONES
ARTAN KRASNIQI

Vigo di Fassa, 16/03/2019 – Continua il trend negativo dei Giovanissimi telvati in questo girone di ritorno con un’altra sconfitta nella lunga trasferta in Val di Fassa. I gialloverdi sono stati sconfitti per due reti a zero dopo aver tentato di raggiungere il pareggio con svariate occasioni soprattutto nel secondo tempo, in cui i padroni di casa si sono difesi in maniera ordinata colpendo poi in contropiede all’ultimo minuto di gioco. Il Fassa passa in vantaggio in pratica alla prima e unica occasione vera del primo tempo, complice una dormita della nostra difesa che si fa infilare da sinistra dopo un traversone proveniente da destra. Il Telve mostra poca reazione ma avrebbe l’occasione di pareggiare subito con Burlon che non riesce però a segnare a porta praticamente sguarnita. Nella ripresa la musica cambia leggermente con il Telve che prende in mano il pallino del gioco alla ricerca costante del pareggio. Il Fassa si rintana nella propria metà campo ma l’attacco ospite è abbastanza sterile e non riesce mai a rendersi davvero pericoloso. Le due occasioni clamorose capitano prima sui piedi di Burlon (spara alto a porta vuota) e poi su quelli di Loss che uno contro uno con estremo difensore si fa ipnotizzare con un debole destro. La partita finisce di fatto all’ultimo secondo di gioco quando l’arbitro decide di concedere un calcio di rigore (generoso) ai padroni di casa che chiudono i conti sul 2 a 0. Da segnalare l’ottima prestazione della difesa telvata (Purin e Boso i migliori) che ha limitato alla grande le giocate del numero 10 Lorenz sul quale il Fassa giocava praticamente tutte le palle offensive. Male invece lo sviluppo del gioco gialloverde con centrocampo troppo statico, e la fase offensiva con gli attaccanti poco propositivi e troppo imprecisi in fase realizzativa. Archiviata la classifica e i sogni di gloria, si auspica un bel bagno di umiltà da parte di tutti per uscire al meglio da questa situazione complicata. Forza Telve!

 

(59)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI