Home Giovanili Giovanissimi B Giovanissimi B incredibili!

Giovanissimi B incredibili!

112
0

TELVE B – FASSA B 7-5 (2-5)

TELVE

GIANMARCO TOMIO
MATTIA CAPRA
DANTE BRESSANINI
MIRKO ROPELATO
STEFANO CAPRARO
DAVID PECORARO
MANUEL MEZZANOTTE
MANUEL MOSER
MATTIA PECORARO
NICOLA PASTORE 55'
ALBERTO BURLON 14'
GIANMARCO BOSO 70'
MICHELE STROPPA 22', 45', 75'
FABIO MURARO
DAVIDE STROPPA
SIMONE FURLAN
SAMUELE MOSER 58'

La prima partita dell’anno solare, valevole per la 13^ giornata di andata, incontro che chiudeva la fase ascendente del campionato giovanissimi girone F, sarà ricordata come una gara piacevole e ricca di emozioni e segnature
Il Fassa B, era sceso in Valsugana con l’intento di vendere cara la pelle ed in parte, l’intento, alla compagine di mister Pochiesa era quasi riuscito; infatti, al termine della prima frazione i fassani stavano vincendo per 5 a 2.
Un brutto Telve per essere vero, quello sceso in campo nella prima frazione di gioco: impacciato, svogliato, arruffone e poco concentrato.
Di tutt’altra musica la ripresa, con i padroni di casa che hanno schiacciato nella propria metà campo la formazione ospite capace di pungere, solo in rare occasioni e con lanci a lunga gittata ad innescare Lorenz, il migliore dei suoi, l’attenta retroguardia gialloverde, impeccabile nella seconda frazione di gioco, a differenza di quella del primo tempo.
Pronti e via e dopo 10’ la formazione telvata era già sotto di tre reti: a sbloccare il risultato ci pensava Cassan, che approfittava di un errato disimpegno di Gianmarco Tomio, per far partire un tiro dai venti metri che veniva deviato in rete da Manuel Moser.
I padroni di casa all’8’ colpivano il montante di sinistra di Rasom con un tiro dal limite dell’area di Alberto Burlon, ben servito da Gianmarco Boso.
Poi, dal mancato pareggio, gli ospiti prima raddoppiavano con Cassan ben servito da Lorenz e poi, calavano il tris, con lo stesso Lorenz.
Al 14’ i gialloverdi accorciano le distanze con Alberto Burlon ben servito da Gianmarco Boso e, cinque minuti dopo, è Rasom a dire di no a Michele Stroppa, deviando in angolo il tiro del nove telvato.
Al 22’ i padroni di casa realizzavano la seconda rete con Michele Stroppa ben servito da un lancio millimetrico di David Pecoraro.
Al 26’ è Gianmarco Boso a timbrare la traversa su calcio piazzato per un fallo di Longo su Michele Stroppa. Dal mancato pareggio, gli ospiti calano prima il poker con una punizione al limite dell’area di rigore di Lorenz, per un dubbio fallo di mano di capitan Manuel Moser e, al 35’, la compagine fassana calava la manita con Tocco che approfittava di un rinvio sbilenco di Gianmarco Tomio.

La ripresa è solo Telve, la formazione di casa schiacciava nella propria metà campo il Fassa e al 10’ era Michele Stroppa ad infilare Rasom dopo un’azione iniziata da Alberto Burlon per Samuele Moser, la cui conclusione veniva respinta dal numero uno ospite per il tap-in vincente del nove gialloverde.
Al 20’ Alberto Burlon crossava in area di rigore fassana, sulla sfera si avventava come un falco Nicola Pastore che faceva secco Rasom.
Al 23’ la compagine telvata completava la rimonta: era Nicola Pastore a pescare in piena area di rigore Samuele Moser che, con un diagonale, superava l’estremo difensore ospite.
Al 35’ la formazione di casa si portava in vantaggio: Michele Stroppa veniva steso ai venti metri da Longo, la punizione di Gianmarco Boso si infilava sotto la traversa.
Al quinto minuto di recupero i padroni di casa chiudevano i conti con Michele Stroppa che, imbeccato da un lancio millimetrico di Samuele Boso, superava tre avversari ed infilava l’incolpevole Rasom.

(112)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI