Home Giovanili Giovanissimi B Un buon Telve soccombe al Pergine

Un buon Telve soccombe al Pergine

32
0

TELVE B – PERGINE CALCIO B 2-4 (0-1)

TELVE

GIANMARCO TOMIO
MIRKO ROPELATO
ANDREA PECORARO
DAVID PECORARO
GIANMARCO BOSO
MANUEL MOSER
THOMAS FEDELE
MATTEO PAOLO FURLAN
NICOLA PASTORE
MATTIA PECORARO
STEFANO CAPRARO
MICHELE STROPPA 20'
SIMONE FURLAN
FABIO MURARO
MANUEL MEZZANOTTE
ALBERTO BURLON 14'
DAVIDE STROPPA

Seconda sconfitta consecutiva per la squadra B del Telve che, nella partita casalinga che la vedeva opposta alla compagine B del Pergine Calcio, viene superata con il punteggio di 4 a 2.
L’incontro, nonostante il risultato, è stato giocato a viso aperto dal team telvato che, a differenza della partita precedente, ha messo in campo più grinta e più voglia e buone giocate, grazie anche all’apporto di cinque ragazzi della formazione A.

Al primo tiro in porta, la compagine giallonera sblocca il risultato: Depaoli recupera palla sulla corsia di sinistra e mette in mezzo un’invitante pallone che Dalena, complice una grossolana dormita della difesa di casa, insacca alle spalle dell’incolpevole Gianmarco Tomio. I padroni di casa reagiscono e ci provano al 10’ con un missile dalla distanza di Michele Stroppa disinnescato dal numero uno ospite e al 22’ con una punizione dai 18 metri di Gianmarco Boso alta di poco, punizione concessa dall’arbitro (buona la direzione della giacchetta nera) per un fallo di Gennara ai danni di Alberto Burlon. Al 23’ è Nicola Pastore a cercare la via della rete, ma Laner para e, un minuto dopo, è lo stesso Nicola Pastore a scaldare i guantoni del numero uno ospite, calciando al volo un perfetto traversone di Alberto Burlon. Padroni di casa ancora pericolosi alla mezz’ora: l’azione parte dai piedi di Fabio Muraro a servire Michele Stroppa, imbucata per Stefano Capraro che, dai 20 metri, fa partire un tiro che Laner mette in angolo.

La prima frazione di gioco si chiude con due prodezze di Gianmarco Tomio che nega il raddoppio prima a Nucida, al 31’ e poi a Jashari, al 34’, scattati entrambi sul filo del fuorigioco ma le conclusioni dei punteros perginesi venivano parate dal numero uno di casa.

Ad inizio ripresa gli ospiti raddoppiano su calcio piazzato, concesso dal direttore di gara, per un fallo di Manuel Moser ai danni di Depaoli. La punizione calciata dai 20 metri da Pasetti, si infila sotto la traversa di Gianmarco Tomio.
I padroni di casa non si arrendono e, nel giro di cinque minuti, ristabiliscono la parità: prima con un penalty di Alberto Burlon, al 14’, concesso per un fallo in area di rigore di Gennara ai danni di Michele Stroppa e poi con lo stesso Michele Stroppa, al 20’, ben imbeccato da un lancio millimetrico di Matteo Paolo Furlan.
Cinque minuti dopo gli ospiti ritornano in vantaggio, con un diagonale dai 20 metri di Depaoli che si infila alle spalle di Gianmarco Tomio e poi chiudono i conti al 32’ con un tiro dal limite di Franceschi.

(32)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI