KO a Gabbiolo

23
0

VIPO TRENTO – TELVE 8-1 (3-1)

TELVE

MATTIA PECORARO p
GIANMARCO TOMIO
FEDERICO SORDO
DAVIDE STROPPA
DAVID PECORARO
MANUEL MOSER
MANUEL MEZZANOTTE
THOMAS FEDELE
MATTIA PECORARO
STEFANO CAPRARO
NICOLA PASTORE 35'
FABIO MURARO
YASSINE BEN YECHRACK
SIMONE FURLAN

Disfatta totale, una vera e propria “Caporetto”, per la formazione del Telve B che, nella trasferta di Gabbiolo di Trento, ospiti della Vipo, esce sconfitta e umiliata da una formazione non certo irresistibile. La differenza, come sempre accade nel calcio e non solo, la fa la voglia, la serietà, l’impegno, il volersi migliorarsi, il dimostrare di non essere inferiori a nessuno.

Che dire della partita: il match è stato giocato male nel primo tempo, una sola conclusione a rete, al 35’ il gol di Nicola Pastore su perfetto assist di Simone Furlan e pessimo nella ripresa, nessun tiro nella porta avversaria, dove Alessandro Tomasi, l’estremo difensore di casa, è stato lo spettatore non pagante, a differenza di Mattia Pecoraro, il numero uno telvato, che ha dovuto superarsi in più di un’occasione per evitare che il risultato, già pesante alla fine della gara, diventasse pesantissimo.

Pronti – via e i padroni di casa vanno in vantaggio con un tiro dai 18 metri di Gatti che, complice il terreno di Gabbiolo non certo perfetto, inganna Mattia Pecoraro e si infila in rete. 180 secondi dopo i collinari raddoppiano con lo stesso Gatti, lasciato inspiegabilmente solo nell’area piccola, abile ad insaccare in rete un pallone respinto da Mattia Pecoraro. Al 18’ è ancora Mattia Pecoraro a superarsi, parando la conclusione di Chis Fabian; l’estremo difensore telvato si ripeteva al 26’ quando negava la rete ancora a Gatti che, scattato sul filo del fuorigioco, vedeva la sua conclusione respinta da Mattia Pecoraro. Al 30’ i padroni di casa calano il tris, ancora con Gatti che, da sottomisura, faceva secco Mattia Pecoraro. Al 35’ nell’unica occasione da rete, i gialloverdi accorciano le distanze con Nicola Pastore, ben servito da un assist di Simone Furlan che, si presentava tutto solo davanti a Tomasi e lo superava in uscita.

La ripresa è tutta da dimenticare per il team valsuganotto, con i ragazzi della collina di Trento a fare accademia e con la compagine gialloverde incapace di superare una volta la propria metà campo. Al 2’ è Gregori ad aprire le danze, approfittando di un grossolano errore di Manuel Moser, si presentava tutto solo in area di rigore e faceva secco Mattia Pecoraro. Al 5’, i padroni di casa, calavano la manita: cross di Gregori per l’inzuccata vincente di Filippi, il più basso di statura in campo, che anticipava i difensori telvati ed insaccava in rete. Il 6 a 1 veniva firmato da Gottardini che, da azione d’angolo, anticipava Fabio Muraro ed infilava in rete; il settimo sigillo per i padroni di casa giungeva al 15’ con Gregori che, scattato sul filo del fuorigioco, superava Mattia Pecoraro in uscita. L’ottava rete veniva messa a segno da Ferigolli che, ben servito da un lancio di Malpaga, si presenta a tu per tu con Mattia Pecoraro e lo superava con un diagonale imprendibile.

(23)

ACCESSO VELOCE A CALENDARI E RISULTATI